Eventi

Campus al museo, un modo nuovo per far vivere le vacanze pasquali ai giovanissimi

Pubblicato da giovanisi il 25 marzo 2015

campus al museo dueIn tre province della Toscana, Firenze, Pisa e Siena, alcuni musei lanciano Campus al museo; un’intera giornata al museo nelle prossime vacanze pasquali, da trascorrere in compagnia degli educatori tra attività ludico educative, laboratori creativi, escursioni e momenti di relax. Una iniziativa che vuole avvicinare le generazioni più giovani ad un rapporto con le strutture museali pur sempre di qualità, ma liberato da pregiudizi e resistenze.

L’idea nasce alla fine dello scorso anno per un duplice motivo: da una parte valorizzare il servizio dei centri estivi per consentire una migliore conciliazione tra vita familiare e vita lavorativa; dall’altra per qualificare il servizio offerto attraverso un coinvolgimento di strutture come musei, e domani anche biblioteche, così da creare un’esperienza legata alla cultura, allo sviluppo delle potenzialità di creatività, apprendimento e socializzazione dei bambini. Sono questi i temi cha hanno animato i lavori della giornata dedicata al progetto svoltasi qualche settimana fa al Museo del Tessuto di Prato e a cui hanno partecipato i protagonisti di questo primo esperimento. Esperienza che si ripeterà nella stessa sede il prossimo 15 aprile per una valutazione comune su quanto realizzato sotto Pasqua.

“I musei devono diventare sempre più luoghi di vissuto quotidiano – afferma l’assessora regionale alla cultura Sara Nocentini – e il progetto dei Campus è davvero una sperimentazione educativa e formativa che dovrà trovare sbocco in una rinnovata strutturazione degli interventi per i centri estivi . Attraverso forme di gioco, le nuove generazioni possono entrare a contatto con il museo non più vissuto come luogo vecchio e polveroso, ma come passaggio importante di esperienze significative di formazione, grazie ad una didattica incentrata sul gioco, sull’interazione, sull’apprendimento esperenziale dell’ascolto e dell’osservazione”.

“Questo è un progetto che avvicina i nostri ragazzi al mondo dell’arte e della cultura in maniera semplice e giocosa- ha aggiunto la presidente dell’Anci Toscana Sara Biagiotti – e li aiuta a diventare cittadini più consapevoli domani. Con questo esperimento pilota, Anci offre il proprio contributo con l’obiettivo di creare un nuovo modo di operare e di creare nuove sinergie, grazie ad un’attività di coordinamento che cercherà di coinvolgere il maggior numero di Comuni. I centri estivi in musei e biblioteche aiuteranno i giovani studenti a socializzare e a crescere divertendosi ed imparando cose nuove”.

ANCI Toscana e Regione, per facilitare la prosecuzione dell’esperienza anche nelle future vacanze estive, hanno siglato oggi una intesa. Prevede che i Campus estivi coinvolgano nel prossimo futuro molti altri musei e biblioteche sul territorio regionale. E sarà l’occasione per una collaborazione utile a valorizzare le esperienze pregresse, e a mettere in essere quelle attività laboratoriali didattico-educative sulle quali i musei toscani svolgono da tempo un’attività di elevata qualità.

I musei coinvolti:

FIRENZE : Museo Horne – Museo Marino Marini – Museo di Palazzo Vecchio

SIENA: Santa Maria della Scala

PISA: Museo di Storia Naturale di Calci

Il programma prevede come prima data giovedì 2 aprile dalle 9 alle 17; il Museo Marino Marini di Firenze organizza il campus “Ritratti dal mondo e altre esperienze nel museo”. I bambini della scuola primaria (dai 7 agli 11 anni)avranno la possibilità di esplorare il museo in modo ludico e non convenzionale, con attività che spaziano dall’arte contemporanea a una caccia al tesoro tra le opere di Marino Marini. La giornata alterna momenti di incontro con le opere d’arte e laboratori creativi a pause di relax e attività fisica, così da offrire ai bambini un’esperienza divertente ed appagante per il corpo e per la mente. Informazioni e prenotazioni: Museo Marino Marini Tel. 055 219432 educa@museomarinomarini.it

Sempre giovedì 2 aprile, dalle8,30 alle 16,30 il Museo Horne di Firenze propone una giornata speciale dedicata ai bambini dai 6 ai 10 anni. I ragazzi potranno mettersi alla prova grazie ad un laboratorio di cake design ispirato ai fiori nei quadri della collezione Horne, per poi passare nel pomeriggio dei momenti di svago, con fiabe e disegni, all’ombra dei lecci secolari del giardino Bardini. A conclusione della giornata sarà organizzata una merenda al Museo per tutti i partecipanti.
Informazioni e prenotazioni: Museo Horne Tel. 055 244661 segreteria@museohorne.it

Venerdì 3 aprile, dalle 8,30 alle 16,30, a Siena il Museo d’arte per bambini di Santa Maria della Scala propone il campus dal titolo “Gnam, Mmmh, Bleah!” a cui sono invitati tutti i bambini dai 6 ai 10 anni. L’intera giornata ruoterà attorno al tema del gusto, facendo scoprire ai partecipanti, attraverso giochi e attività didattiche, gli ingredienti e le ricette tipiche del periodo medioevale e gli aspetti fondamentali dell’educazione alimentare. Non sarà tralasciata l’attività fisica che, condotta dai danzatori della compagnia del Balletto di Siena, permetterà ai bambini di associare il movimento al benessere e al malessere, percorso utile per avere consapevolezza del proprio corpo.Informazioni e prenotazioni: Museo Santa Maria della Scala Tel. 0577 534531 – bambimus@comune.siena.it

Martedì 7 aprile, dalle 9 alle 16, il Museo di Storia Naturale di Calci (PI) propone invece una giornata ricca di divertenti attività da svolgersi sia dentro che fuori il Museo. La giornata, dedicata ai bambini dai 6 ai 10 anni, prevede un’escursione lungo i sentieri che circondano la Certosa, una visita guidata ad alcune sale espositive, un laboratorio cartografico e per finire una gara di orienteering. Informazioni e prenotazioni: Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa Tel. 050 2212972

Ancora martedì 7 aprile, dalle 8,30 alle 17, il Museo di Palazzo Vecchio di Firenze dedica un campus ai colori e alle loro storie. I bambini saranno coinvolti in una serie di laboratori dedicati ai singoli colori, andando alla scoperta dei caratteri, dei significati e dei linguaggi che questi acquistanonon solo nell’arte, ma anche nella vita quotidiana. I bambini realizzeranno un proprio “mondo colorato” che al termine dell’esperienza potranno portare via con sé. La giornata è organizzata dall’Associazione Mus.E e realizzata con il patronato di Giotto-Fila.Informazioni e prenotazioni: Associazione Mus.E Tel. 055 2616788 didattica@muse.comune.fi.it

INFO:
http://www.edumusei.it/campus-al-museo/

 

Comunicato stampa di Dario Rossi, Toscana Notizie

Pubblicato il 25 marzo 2015