Fare impresa, Lavoro

La Toscana innovativa si presenta: 17 aziende alla prima edizione di Smau Berlino

Pubblicato da giovanisi il 12 marzo 2015
Toscana Techno logoLa Toscana delle start up si presenta a Berlino. Diciassette aziende toscane, startup e pmi con progetti innovativi, sono da oggi  – grazie al sostegno della Regione Toscana – alla prima edizione di SMAU che si svolge, fino a domani, nella capitale tedesca. Il progetto rappresenta un ulteriore sostegno al mondo delle startup toscane che già erano state al centro delle ultime edizioni di SMAU Milano e dell’evento “Toscana Technologica” svoltosi lo scorso luglio a Firenze. 
 
SMAU Berlino consiste in una due giorni di eventi, pitching, incontri fra operatori e rappresenta la prima edizione internazionale di SMAU, l’evento che da oltre 50 anni è riferimento in Italia per i settori dell’innovazione e delle tecnologie digitali per imprese e professionisti.
 
“In Toscana – commenta l’assessore alle attività produttive credito e lavoro Gianfranco Simoncini – ricerca e innovazione trovano le migliori condizioni per svilupparsi, per attrarre e far crescere talenti, idee e capitali. E’ importante creare per le nostre “eccellenze” occasioni per entrare sul mercato internazionale. Questa due giorni nel cuore dell’Europa è una importante opportunità per le imprese che vogliono investire in innovazione ed essere più competitive”
 
Il sostegno alle start up da parte della Regione Tosacana si inserisce nell’impegno a tutto tondo per sostenere ricerca, sviluppo, innovazione di imprese, grandi e piccole.
“I tre bandi – prosegue Simoncini – finanziati con 8 milioni di risorse anticipate dalla Regione – che diventeranno 200 con l’arrivo dei fondi Fesr 2014-20 – hanno già dato risultati incoraggianti: la prima fase si è conclusa con la presentazione di 592 progetti da parte di circa 1000 imprese, per una richiesta di finanziamento di 150 milioni. Ma ci siamo concentrati anche sulle Start Up, varando un pacchetto articolato per sostenere l’insediamento di piccole imprese, a partire dalla sede in cui avviare l’attività. Per favorire le imprese anche di piccolissime dimensioni, abbiamo inoltre previsto voucher per finanziarne l’attività di ricerca e sviluppo. Con questi ed altri strumenti, molto innovativi, ci proponiamo di sostenere le realtà più dinamiche che, in grado di camminare fin da subito con le proprie gambe, garantiscano un uso dei fondi capace di moltiplicare gli effetti dell’investimento fare da traino alle altre, contribuendo così a far crescere davvero competitività e occupazione”.
 
Durante la manifestazione la Regione Toscana avrà l’occasione di illustrare i risultati del progetto Invest in Tuscany ed i punti chiave della propria strategia di specializzazione intelligente (Smart Specialization). Un’attenzione specifica sarà dedicata al settore della robotica, uno dei cardini della Smart Specialization, ed alle nuove esperienze imprenditoriali – collegate a tematiche green – che si stanno affermando nel sistema moda toscano.
 
A Berlino complessivamente 50 startup e Pmi rappresenteranno l’innovazione italiana presentando i propri prodotti, prototipi e servizi classificati secondo le tematiche dei Cluster Tecnologici Nazionali.
 
La delegazione Toscana, coordinata da Toscana Promozione e Invest in Tuscany, è composta dalle aziende  ADVERIA. (Siena); ZF (Pisa); MakeTank (Firenze); Proteo (Siena); Beeapp (Pisa); Verde21 (Livorno); Quipu (Pisa); Viditrust (Siena); Papermine (Firenze); Roboing (Firenze); Robotec (PI), Trafi (PO), Cloudesire (Pisa); BlueUp (Siena); Energysolving (Prato) e egoHEALTH (Siena).
 
Comunicato stampa di Barbara Cremoncini, Toscana Notizie
Pubblicato il 12 marzo 2015