Eventi

“Un laboratorio del buon vivere dove nutrire il corpo e l’anima”: la Toscana verso Expo 2015

Pubblicato da giovanisi il 23 luglio 2014

“Una Toscana “bella ancora”, ma diversa dai soliti cliché. Una Toscana-laboratorio del buon vivere dove nutrire il corpo e l’anima, che si impegna ogni giorno perché il suo famoso stile di vita rimanga intatto e, contemporaneamente, sia al passo con i tempi, mantenendo il giusto equilibrio tra innovazione e eredità secolare. E questo per sfatare l’idea che il Tuscan Lifestyle sia solo la rendita ereditata da un glorioso passato e non il frutto di investimenti costanti in tutti i settori. Questa l’immagine della nostra regione che vogliamo comunicare al mondo in occasione di Expo 2015″.

Così il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi in occasione dell’illustrazione della presenza toscana all’Esposizione universale che si terrà a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre del prossimo anno e che ospiterà, secondo le ultime stime, circa 20 milioni di visitatori, di cui 14 italiani e 6 provenienti da Paesi stranieri.

“Partendo dall’asse tematico portante di Expo 2015, ‘Nutrire il Pianeta. Energia per la vita’, racconteremo – ha proseguito Rossi – una storia fatta di ricerca e innovazione applicata ad ogni ambito e settore della nostra vita ed economia. Quella ricerca e innovazione che ci permette, ancora oggi, di essere una delle regioni più ambite e desiderate al mondo. Queste tematiche saranno al centro di un ricco programma di eventi ed incontri che creeranno un collegamento fisico tra la sede di Expo e la nostra regione, con l’obiettivo di attrarre sul nostro territorio una parte dei visitatori dell’evento milanese”.

Un programma ricco di eventi, elaborato in collaborazione con i singoli territori lungo i due assi portanti, alimentazione e agricoltura, che è stato presentato dall’assessore regionale a agricoltura e foreste Gianni Salvadori. “Le parole d’ordine della Toscana in campo agroalimentare – ha detto l’assessore – sono qualità, identità territoriale, sicurezza alimentare e tutela dell’ambiente. Strettamente legato alla qualità dell’alimentazione e delle produzioni agroalimentari non può che esserci il tema dell’innovazione che ci offre l’opportunità di parlare di presente, ma anche di proiettarci verso il futuro di una toscana che non ha mai smesso di essere terra di ricerca e sviluppo dell’eccellenza”.

Filoni del programma della Regione Toscana a Expo 2015 (ad oggi)

Call for ideas. Un “concorso di idee” lanciato dalla Regione Toscana per raccogliere le migliori buone pratiche già sviluppate e operanti in Toscana e le idee innovative, che devono essere applicabili, da portare all’Expo 2015 come biglietto da visita dell’eccellenza regionale. Il risultato della selezione (180 proposte pervenute) sarà reso noto nel mese di ottobre 2014 a circa 200 giorni dall’inizio di Expo.

Expo itinerante. Un progetto che si propone di sperimentare un format promozionale, indirizzabile ai potenziali visitatori di Expo, che integri strutturalmente la notorietà e l’attrattività del territorio toscano con i suoi prodotti. Viene proposta anche una piattaforma per l’acquisto online dei prodotti. L’obiettivo è riunire in un unico luogo virtuale tutti i prodotti tipici, accompagnati da schede descrittive e conoscitive di ciascun prodotto insieme ai ricettari della tradizione, per valorizzarne al massimo l’uso e l’abbinamento anche con prodotti propri di altre culture e cucine nazionali. Tale piattaforma di acquisto si integrerà strutturalmente con il sito di promozione e di vendita delle proposte turistiche della Toscana (www.turismo.intoscana.it), dove sarà sviluppata una sezione dedicata per la promozione del territorio e per la vendita di pacchetti turistici speciali durante Expo, con una rete di percorsi tematici e di valorizzazione dei prodotti caratterizzanti. Nell’ambito delle azioni promozionali del territorio si provvederà a censire e riorganizzare i percorsi enogastronomici esistenti (quali le cantine d’autore, le strade del vino e dei sapori) con lo scopo di: integrare e valorizzare il tessuto imprenditoriale correlato ai prodotti reperibili lungo questi percorsi, selezionare i luoghi di interesse artistico-culturale dislocati lungo l’itinerario, definire un calendario di eventi e iniziative che durante Expo aiutino il visitatore a vivere l’esperienza del “buon vivere toscano”. Non mancherà una app specifica nella quale sarà inserito anche il calendario degli eventi organizzati nell’ambito dei percorsi.

#buonvivere.lab – Toscana. Una serie di incontri su qualità della vita, economia della felicità, alimentazione e ricerca, così da fare della Toscana un punto di riferimento globale per la sperimentazione del buon vivere, l’umanizzazione della società e dell’economia. Il tutto con l’obiettivo ambizioso di gettare le basi di una rete internazionale di giovani ricercatori impegnati sui temi, cari alla Toscana, dello sviluppo sostenibile, della biodiversità, del benessere lavorativo e dei rapporti sociali.

Pacchetti turistici. Il turista del XXI secolo è sempre più attento alle tematiche ambientali e della sostenibilità. E non è un caso se la Toscana è oggi ai primi posti tra i desiderata dei viaggiatori di tutto il mondo. La nostra regione vanta un’offerta unica in termini di turismo slow (outdoor, enoturismo, cultura). L’Expo sarà l’occasione per rafforzare questa immagine e far conoscere l’eccellenza di questa offerta in cui si rispecchia a pieno l’immagine della Toscana come terra del buon vivere. Un luogo dove nutrire il corpo e l’anima. E proprio per promuovere la nostra regione come destinazione turistica tra i visitatori dell’Expo è stato promosso un avviso per la selezione di un soggetto unitario che rappresenti il sistema delle imprese turistiche toscane. La manifestazione di interesse presentata, di cui è capofila Giacomo Billi (Presidente del Firenze Convention Bureau), comprende imprese che dispongono complessivamente di oltre 91.000 posti letto, sono distribuite in tutta la regione ed articolate in tutte le tipologie di offerta. Fra le imprese sono inclusi anche tour operator, stabilimenti balneari, guide turistiche ed imprese erogatrici di servizi turistici, assicurando l’operatività sull’intero territorio regionale. Tali imprese, che dispongono di piattaforma integrabile con www.turismointoscana.it per la gestione dei pacchetti turistici, non sono attualmente costituite in Ati, ma si impegnano a farlo entro 30 giorni dal riconoscimento da parte della Regione Toscana. Pacchetti turistici che riguardano ciascun territorio saranno proposti anche dal sistema camerale. Il nuovo soggetto lavorerà con Toscana Promozione in tutte le occasioni di promozione internazionale della nostra regione previste dal piano promozionale.

Delegazioni business. Sono stati segnalati a Padiglione Italia i Paesi con i quali la Regione Toscana vuole stabilire contatti istituzionali per poi procedere in maniera autonoma, se possibile, agli inviti di delegazioni business presso la nostra regione per organizzare B2B con le imprese toscane. Expo non dovrà infatti essere soltanto una bella vetrina, ma anche un luogo in cui gettare le basi per nuove opportunità di business, vista la presenza a Milano di importanti rappresentanti della comunità economica internazionale. Dunque il target è duplice: da un lato il pubblico generico (futuro turista e/o futuro consumatore di prodotti agroalimentari toscani), dall’altro le imprese e i potenziali investitori esteri.

Il lancio odierno. Per lanciare e approfondire il programma toscano oggi, 23 luglio, è stato organizzato in contemporanea alle 16.00 in diverse località di una Toscana meno nota un evento per condividere i progetti attivati in occasione di Expo 2015 e coordinati dalla cabina di regia regionale, nonché stimolare nuove idee e una partecipazione diffusa. In ogni location con la presenza del sistema istituzionale locale è stato inviato un blogger che connesso insieme agli altri blogger racconta in diretta quanto emerso durante il confronto.

Queste le località diffuse: Firenze, Sala del Consiglio dell’Opera di Santa Maria del Fiore, location pricipale dove saranno presenti il presidente Enrico Rossi e l’assessore Gianni Salvadori, Pratovecchio presso Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi (sarà presente l’assessore Vincenzo Ceccarelli), Palazzo Vigiani (Ar); Sorano, Palazzo Comunale, Sala del Consiglio (Gr) con la consigliera Lucia Matergi ; Loc. Capanne di San Guido, tenuta San Guido, Bolgheri (Li) con l’assessore Gianfranco Simoncini ; Viareggio presso Cittadella del Carnevale (Lu) con il consigliere Marco Remaschi; Fosdinovo, Castello Malaspina (Ms) con il consigliere Paolo Marini; Certosa di Calci, Museo di Storia naturale (Pi) con il consigliere Pier Paolo Tognocchi; Parco di Pinocchio, Villa Garzoni di Collodi (Pt) con l’assessore Emmanuele Bobbio; Carmignano, Sala Consiglio del Palazzo Comunale (Po) con l’assessore Vittorio Bugli; S.Gimignano, Sala Consiglio del Palazzo Comunale (Si) con il consigliere Marco Spinelli.

Comunicato stampa di Lorenza Pampaloni, Toscana Notizie

[Notizia collegata]: La Toscana ad Expo 2015 con Lavia, Panariello, Veronesi, Poli, Conti: scarica i video in HD

Pubblicato il 23 luglio 2014