Eventi, Giovanisì in Europa, Lavoro

Giovanisì a Torino al seminario ‘Giovani e lavoro: i nodi e le scelte. Dalle politiche delle Regioni italiane alla Garanzia Giovani europea’

Pubblicato da giovanisi il 11 giugno 2014

Il prossimo 17 giugno 2014 la responsabile dell’Ufficio Giovanisì della Regione Toscana Chiara Criscuoli interverrà al seminario promosso da Ires Piemonte (Istituto di Ricerche Economiche e Sociali del Piemonte) dal titolo ‘Giovani e lavoro: i nodi e le scelte. Dalle politiche delle Regioni italiane alla Garanzia Giovani europea‘.
L’evento si inserisce all’interno della settimana della ricerca ‘Scenari del Piemonte futuro – Piemonte Economico Sociale 2013′ organizzata da Ires Piemonte in programma a Torino dal 16 al 20 giugno 2014.

I temi del seminario:

La “questione giovanile” è ormai entrata stabilmente sia nel dibattito pubblico che nelle agende istituzionali di governo. La crisi economica avviatasi alla fine dello scorso decennio, con i suoi riflessi negativi sull’occupazione, sembra infatti aver agito come un fattore esplosivo rispetto a problemi che da tempo condizionano le giovani generazioni nel loro rapporto con il lavoro. Alla radice, due apparenti paradossi: meno numerosi diventano i giovani, più ridondanti risultano sul mercato del lavoro; più si alza la scolarizzazione delle nuove generazioni, meno facile sembra diventare il loro rapporto con il lavoro.
Per uscire da questa situazione è necessario comprendere meglio le cause che la generano e i meccanismi che la alimentano. La ricerca, a livello internazionale, sta dando importanti contributi che è opportuno evidenziare e discutere.

Nel contempo, numerose sono le iniziative proposte e gli interventi progettati, approvati e attuati dai principali soggetti istituzionali pubblici (Unione Europea, Stato, Regioni, Province, Comuni), ognuno dei quali detiene qualche competenza giuridica sulle politiche che incidono sui giovani (lavoro, istruzione, cultura, abitazione, salute, ecc.). Nel complesso emerge un quadro sempre più ricco, ma talora anche un po’ caotico, sia di informazioni e interpretazioni sulla “questione giovanile”, sia di misure e politiche di intervento volte ad affrontare i principali problemi che investono i giovani.
Ora, anche di fronte ad uno stimolo potente alla razionalizzazione-innovazione come promette di essere la Garanzia Giovani, promossa dall’Unione europea e realizzata da Stato e Regioni, può essere opportuno fare un punto e sottoporre a discussione incrociata sia i nodi problematici che paiono effettivamente al centro della questione giovanile oggi, sia gli orientamenti e le iniziative che, con la finalità esplicita di affrontarne le componenti più critiche, i policy maker stanno realizzando a livello regionale. In Italia, ma sempre con uno sguardo attento all’Europa.

‘Giovani e lavoro: i nodi e le scelte. Dalle politiche delle Regioni italiane alla Garanzia Giovani europea
Martedì 17 giugno, ore 10.00
Torino, Istituto Avogadro. Aula Magna
C.so San Maurizio 8, Torino

Programma

Introduzione: Giuliano Nozzoli Consiglio di Amministrazione Ires Piemonte
Interviene: Tommaso De Luca Dirigente dell’Istituto Avogadro
Relazioni: Luciano Abburrà Ires Piemonte
Giovani e lavoro: i nodi da sciogliere per ricostruire una relazione positiva fra istruzione, qualificazione e occupazione
Davide Barella Ires Piemonte
Le politiche regionali per i giovani: continuità e cambiamenti durante la crisi
Interventi e testimonianze di rappresentanti ed esperti di alcune Regioni italiane

Sono invitati ad intervenire:
Giuliana Fenu (Regione Piemonte), Patrizia Quattrone (Regione Piemonte), Chiara Criscuoli (Giovanisì Regione Toscana), Paola Cicognani (Regione Emilia Romagna), Giuseppe Di Raimondo (Regione Lombardia), Franco Chiaramonte (Agenzia Piemonte Lavoro), Eugenio Gotti (Noviter –Assistenza tecnica Regione Lombardia)
E’ prevista la partecipazione di esponenti del mondo della scuola e della formazione professionale

Vai alla pagina dedicata sul sito web di Ires Piemonte

Pubblicato il 11 giugno 2014