Servizio civile

Servizio civile regionale: bando rivolto agli enti per la presentazione dei progetti

Pubblicato da giovanisi il 7 maggio 2014

E’ aperto il bando pubblico rivolto agli enti per la presentazione di progetti di servizio civile regionale per l’avvio di  2.460 giovani al servizio (Decreto dirigenziale 1677 del 22 aprile 2014 – pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana – BURT n. 18 del 7 maggio 2014, parte III ).

A) Aree di intervento
I progetti possono essere presentati esclusivamente dai soggetti iscritti all’albo degli enti di servizio civile regionale e devono essere riferiti ad una delle quattro aree indicate:

  • n. 1.910 posti per l’area generale (Codice AREA GEM)
  •  n. 150 posti nell’area “amministrazione della giustizia” (codice AREA AMM.NE GIUSTIZIA)
  • n. 250 posti per progetti finalizzati all’attivazione o al mantenimento di punti Ecco Fatto e Botteghe della Salute, rivolti ad erogare servizio di prossimità di carattere amministrativo, sociale e sanitario (Codice AREA E.F.)
  • n. 150 posti per progetti promossi dai soggetti firmatari (o loro diramazioni territoriali) di protocolli d’intesa con la regione Toscana per promuovere ed aumentare l’offerta formativa in termini di attività fisica e  motorio-ricreativa fra gli studenti delle scuole primarie della Toscana (Codice AREA SALUTE NELLE SCUOLE)

Gli enti di prima categoria possono presentare fino a 18 progetti, per un totale di 130 giovani;
Gli enti di seconda categoria possono presentare fino a sette progetti per un totale di 50 giovani;
Gli enti di terza categoria possono presentare fino a tre progetti per un totale di 20 giovani.

B) Modalità di presentazione del progetto
Il progetto, redatto esclusivamente sull’apposito schema allegato (allegato B, scaricabile a fondo pagina in formato word e riutilizzabile per la redazione del progetto), pena l’inammissibilità del progetto, deve essere consegnato con una delle seguenti modalità:

  • spedito, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, o tramite corriere a: Regione Toscana – Direzione Generale Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale, Settore “Politiche di welfare regionale, per la famiglia e cultura della legalità” – Servizio civile.Via di Novoli, 26 – 50127 Firenze
  • consegnato direttamente all’Ufficio Protocollo della regione Toscana, Via di Novoli 26 Firenze, Palazzo B piano terra, nei giorni da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 13; in tal caso sarà rilasciata apposita ricevuta della consegna;
  • inviato tramite posta certificata (PEC) a: regionetoscana@postacert.toscana.it

L’invio tramite PEC deve necessariamente essere effettuato da un indirizzo di posta certificata, pena l’inammissibilità del progetto.  Sulla busta è necessario riportare l’indicazione “contiene progetto di servizio civile regionale” ed il codice di riferimento dell’area prescelta.

La scadenza per la presentazione dei progetti è il 27/05/2014 (in caso di invio per raccomandata fa fede il timbro postale, in caso di invio per PEC fa fede la data di invio della PEC, in caso di consegna a mano all’Ufficio protocollo il termine ultimo per la presentazione dei progetti è fissato alle ore 14 del 27/5/2014. Entro la scadenza gli enti devono anche inserire sulla piattaforma informatica SCR i progetti presentati).

C) Valutazione dei progetti
La graduatoria dei progetti, approvata con decreto dal dirigente dell’ufficio competente, sarà pubblicata sul BURT e sul sito della regione Toscana alla pagina dedicata al servizio civile entro e non oltre 150 giorni dalla scadenza del termine per la presentazione dei progetti. La regione invierà comunicazione scritta (tramite raccomandata A/R o PEC) all’ente titolare di progetti non ammessi a valutazione. La comunicazione verrà inviata alla sede principale dell’ente indicata nella domanda di iscrizione all’albo.

Documentazione:
Decreto dirigenziale 1677 del 22 aprile 2014
Allegato A – Bando
Allegato B – Scheda progetti

Per Informazioni:
Ufficio Regionale del Servizio civile
tel. 055/4385147 – 055/4384208 – 055/4383421
serviziocivile@regione.toscana.it

 

 


Pubblicato il 7 maggio 2014