Lavoro, Studio e formazione

Cerchi lavoro? “Webinar” ti insegna le tecniche per curricula e colloqui

Pubblicato da giovanisi il 10 aprile 2014

Come imparare a scrivere un curriculum efficace, come utilizzare il web per cercare il lavoro, come affrontare un colloquio di selezione, quali tecniche per la ricerca attiva di un lavoro. Sono i quattro “webinar” (web seminari) illustrati all’assessore regionale che si occupa di Istruzione e Formazione. A raccontare, nel contesto delle politiche attive verso il lavoro, l’esperienza dei “webinar” sono stati i responsabili del Centro per l’impiego di Poggibonsi – in uno spazio che unisce tre diverse tipologie: scuola di formazione, centro per l’impiego, spazio Trio – che l’assessore ha visitato nell’ambito di un tour per prendere contatto con quanto le istituzioni fanno, in Toscana, per agevolare le persone, giovani o meno, che cercano lavoro.

“Webinar”, neologismo nato dalla fusione dei termini web e seminar, identifica seminari interattivi tenuti direttamente sul web tramite apposite piattaforme: seminari che è dunque possibile seguire “a distanza”, da pc o tabel che dispongano di audio e microfono. L’iniziativa è presente nei centri per l’impiego della Toscana nell’ambito del TRIO (il sistema di web learning della Regione Toscana con un catalogo di quasi 1.800 corsi). In questo contesto vengono fornite nozioni specifiche riguardanti anche la web reputation (“reputazione virtuale”); si punta a mettere in guardia i giovani rispetto a un utilizzo accorto dei social-network per favorire una maggiore consapevolezza circa le conseguenze dei loro comportamenti sulla rete.

L’assessore regionale a Istruzione e Formazione ha anche visitato, a Colle Val d’Elsa, il Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici, uno dei 7 “ITS” esistenti in Italia nel settore dell’efficienza energetica: una scuola post diploma che, attraverso corsi biennali, prepara, in alta formazione, tecnici specializzati in grado di rispondere alle reali esigenze di professionalità richieste dalle imprese. L’assessore toscano si è incontrato con insegnanti, studenti e vertici della Fondazione (formata da enti locali, scuole, agenzie formative, università, imprese, consorzi, ordini professionali) che, in questo tipo di Istituti Tecnici, ha funzione di governo. Circa 20, nella struttura di Colle Val d’Elsa, gli allievi per ogni biennio (è appena iniziato il terzo). Cinque i laboratori: elettrotecnica e impiantistica elettrica, misure termotecniche, domotica e automazione del risparmio energetico, energie rinnovabili, prestazione energetica negli edifici. Fra gli sbocchi occupazionali anche quelli legati al ruolo di energy manager.

Comunicato stampa di Mauro Banchini, Toscana Notizie

Pubblicato il 10 aprile 2014