FAQ in progress – Bando Neet

Pubblicato da giovanisi il 21 gennaio 2014

1. I soggetti che intendono presentare domanda devono costituirsi in Associazione Temporanea di Scopo (ATS)?
No, è sufficiente che costruiscano un partenariato legittimato da lettere di adesione che esplicitino ruoli e competenze ben definiti per l’azione progettuale.

2. I requisiti di cui all’art. 2 del bando devono essere rispettati solo dal soggetto capofila o anche dai partner?
Solo dal soggetto capofila.

3. I soggetti beneficiari dell’azione progettuale previsti dall’art. 3 del bando sono giovani tra i 18 e i 30 anni. Compiuti o non?
I 30 anni possono essere anche compiuti.

4. I giovani al momento della presa in carico possono risultare iscritti al Centro per l’Impiego?
No, al momento della presa in carico devono risultare fuori dal circuito della formazione, dell’istruzione e lavoro, anche in relazione ad uno degli obiettivi previsti dall’art. 4 del bando.

5. Può un ente, associazione o federazione di livello regionale o nazionale fare da partner anche con le proprie articolazioni territoriali alle proposte progettuali?
Si, a patto che l’articolazione territoriale abbia una propria autonomia dal punto di vista giuridico ed un proprio rappresentante legale.

6. Costi ammissibili del Progetto

  • Spese eleggibili:
    – Le voci di spesa eleggibili sono quelle previste nel piano finanziario del progetto approvato.
  • Spese relative a costi indiretti dell’Ente:
    – Questa componente è costituita da un’unica voce in cui il Beneficiario espone il valore dei costi di funzionamento della struttura imputati pro quota al progetto sulla base di criteri omogenei e trasparenti definiti dallo stesso Beneficiario. A titolo di esempio: spese di condominio, pulizie; energia elettrica, telefono, posta, riscaldamento e condizionamento; assicurazioni, servizi finanziari, legali, ecc.; acquisti di cancelleria e stampati; personale interno per attività amministrative. Tali costi possono incidere per una quota parte non superiore al 20% del contributo assegnato al progetto;
  • Ammissibilità dell’IVA quale costo sostenuto dal Beneficiario:
    – L’IVA può costituire un costo ammissibile solo se è realmente e definitivamente sostenuta dal Beneficiario. L’IVA che può essere in qualche modo recuperata non può essere considerata ammissibile anche se non è effettivamente recuperata dal Beneficiario. Ai fini della determinazione dell’ammissibilità dell’IVA, non rileva la natura privata o pubblica del Beneficiario. L’IVA non recuperabile dal Beneficiario in forza di norme nazionali specifiche, costituisce spesa ammissibile.
  • I giustificativi di spesa ammissibili a rimborso sono le fatture e le ricevute fiscali intestate al Beneficiario, prodotte (emesse) da fornitori terzi, debitamente quietanziate dal fornitore stesso, con indicazione della data e della modalità dell’avvenuto pagamento (contanti, assegno, bonifico) e riportanti analiticamente la descrizione della spesa sostenuta; è, inoltre, ammesso lo scontrino cosiddetto “parlante”, completo cioè di nome, cognome e codice fiscale del Beneficiario, descrizione delle merci acquistate, prezzo per articolo. Salvo eccezioni motivate e di norma per importi di modesta entità non sono ammessi a rimborso gli scontrini fiscali.
  • NON sono eleggibili le spese per:
    – acquisti o ristrutturazioni immobiliari;
    – attività lucrative

7. Modalità di rendicontazione
Il beneficiario deve presentare un elenco delle voci di spesa correlate alle attività effettuate.

Per i costi documentati deve essere prodotta copia conforme all’originale. In tale caso, sul titolo di spesa originale, l’importo totale o parziale imputato all’azione finanziata deve essere validato a cura del Beneficiario mediante annotazione di imputazione al finanziamento pubblico di pertinenza. La validazione può essere attuata con l’apposizione di un timbro o annotazione ad inchiostro indelebile, realizzato in modo tale da prevedere l’indicazione degli estremi normativi di riferimento del finanziamento con la seguente dicitura: “Bando per la presentazione di interventi sperimentali rivolti ai NEET- Spesa imputata al progetto …….. [titolo del progetto] per € ……… Rendicontazione effettuata in data …….”

 

 

Pubblicato il 21 gennaio 2014