Studio e formazione

Assegni di studio per gli infermieri, dalla Regione 4 milioni e mezzo

Pubblicato da giovanisi il 20 gennaio 2014

Confermata anche per l’anno accademico 2012-2013 l’erogazione degli assegni di studio dei corsi di laurea in infermieristica. La giunta ha deliberato stamani, su proposta dell’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni, un finanziamento di 4.507.000 euro per gli iscritti al corso di laurea in infermieristica. Gli assegni verranno erogati tramite le tre sedi universitarie dell’Azienda per il diritto allo studio universitario di Firenze, Pisa e Siena.

La Toscana ha avviato questa forma di incentivo economico fin dall’anno accademico 2000-2001, e la cifra destinata agli assegni di studio per gli studenti di infermieristica è cresciuta di anno in anno: da 1.307.000 euro, per 662 assegni nel 2000-2001, ai 4.137.288 per 2.006 assegni nel 2011-12. Complessivamente, in 12 anni la Regione ha destinato agli assegni di studio per gli infermieri oltre 30 milioni di euro.

Per l’anno accademico 2012-13 l’importo sale ancora: 4.507.000 euro, così suddivisi tra le tre aziende universitarie per il diritto allo studio: 2.243.000 a Firenze, 1.497.430 a Pisa, 766.410 a Siena.

Questi gli importi degli assegni: per il 1° anno 955 euro; per il 2° anno 1.936 euro; per il 3° anno 3.227 euro. Per aver diritto agli assegni è necessario essere iscritti in corso senza essere stati iscritti fuori corso o ripetente per più di una volta, oppure essere iscritti fuori corso o ripetente per la prima volta. Se iscritti al primo o secondo anno: aver superato entro il 30 aprile 2013 tutti gli esami previsti per gli anni precedenti e per l’anno accademico 2012-13, riportando per l’anno accademico 2012-13 una media non inferiore a 22/30; aver superato con esito positivo la valutazione del tirocinio. Se iscritti al terzo anno: aver superato entro il 30 aprile 2014 tutti gli esami previsti per l’anno accademico 2012-13 riportando una media non inferiore a 22/30; aver superato con esito positivo la valutazione del tirocinio; aver discusso la tesi di laurea, oppure aver superato la prova finale del corso di laurea, entro la sessione autunnale o primaverile.

Entro la fine del mese di Febbraio sarà pubblicato sul sito del DSU il relativo Bando per  la presentazione delle domande.

Comunicato stampa di Lucia Zambelli, Toscana Notizie

Pubblicato il 20 gennaio 2014