Accènti, Tirocini

Le storie di Giovanisì: dal blog Accenti l’esperienza di Sara

Pubblicato da giovanisi il 31 luglio 2013

[Sara – Tirocini]
IL TRENO DI BANANA
di Cosimo Calamini

“Cioè, quello che voglio dire è che sono contenta di essermi presa una borsa di studio, di esser venuta qua in Giappone a portare un po’ di saperi italiani, diffondere la cultura del nostro paese e tutte queste belle cose; e sono anche contenta di aver conosciuto il signor Nobuo che è tanto gentile con me, che c’ha ottant’anni ma ne dimostra venti di meno e cammina come un labrador ammansito ed ha la vitalità di un dodicenne iperattivo; insomma sono contenta di essere qui a Tokio, la terza città più estesa del pianeta, dove milioni di persone si muovono come formiche impazzite e che ha la testa sul Fujiyama e i piedi sopra un’isola sempre sull’orlo di sprofondare nell’abisso più nero, tanto sull’orlo che anche mia madre e mia sorella prima di partire mi dissero in coro: «Lo sai che in Giappone si verificano più di tre terremoti al giorno?» […]”
Per leggere la storia di Sara vai sul blog Accenti

Racconta anche tu la tua storia con Giovanisì sul blog Accenti!
Cosa ti ha lasciato il servizio civile regionale? E i mesi del tuo tirocinio? Come è cambiata la tua vita da quando sei andato a vivere da solo? Cosa ti ha lasciato il periodo di studio all’estero? Da dove ti è venuta l’idea per aprire la tua impresa?
Se sei un beneficiario di una delle azioni del progetto Giovanisì  (Tirocini, Casa, Servizio civile, Fare impresa, Lavoro, Studio e Formazione) ti invitiamo a  raccontare la tua storia su Accenti, il blog che raccoglie le esperienze dei giovani del progetto Giovanisì della Regione Toscana.  Per  registrarti e diventare autore moderato del blog clicca qui


 


Pubblicato il 31 luglio 2013
Tags: Sara