Servizio civile: bando per gli enti per la presentazione di progetti

Pubblicato da giovanisi il 27 marzo 2013

Con decreto dirigenziale n. 793 del 7 marzo 2013  è stato emanato il nuovo  bando  per la presentazione di progetti di servizio civile rivolto agli enti iscritti all’albo di servizio civile regionale.

Sono stati messi a bando 1000 posti, così suddivisi:

  • n. 630 posti per l’area generale, ove possono confluire tutti i progetti che individuano come settore d’intervento uno dei settori previsti dall’art. 3 “Settori d’impiego” della Legge regionale n. 35 del 25/07/06, ad eccezione dei settori di cui ai punti seguenti (CODICE AREA GEN);
  • n. 110 posti nell’area “amministrazione della giustizia” (CODICE AREA AMM. NE GIUSTIZIA);
  • n. 40 posti nell’area “immigrazione” (CODICE AREA IMMIGRAZIONE);
  • n. 150 posti per progetti presentati dai soggetti istituzionali di cui alla L.R. 40/05 che si sviluppano nel settore di cui alla lett. a) dell’art. 3 della L.R. 35/06 (CODICE AREA CSE);
  • n. 70 posti per progetti che si svolgano in sedi situate nei territori comunali toscani all’interno dei quali sia avvenuta la chiusura di un ufficio postale nell’arco dell’ultimo anno, e siano rivolti ad erogare servizio di prossimità, quali i servizi di riscossione delle entrate comunali, servizi di tesoreria, servizi ambientali ed energetici, servizi postali accessori, servizi bancari (CODICE E.F.);

Modalita’ di presentazione dei progetti
Possono presentare progetti esclusivamente gli enti iscritti all’albo di servizio civile regionale.
Il progetto deve essere presentato, pena inammissibilità a valutazione dello stesso, utilizzando l’apposita scheda (allegato B), compilato in ogni sua parte. Si segnala in particolare:

  • al punto 4 della scheda progetto si richiede di indicare il settore d’intervento, scelto fra quelli espressamente previsti dall’articolo 3 della legge regionale n. 35/2006;
  • al punto 4bis) della medesima scheda progetto è necessario indicare il codice identificativo dell’area di intervento, scelto fra quelli indicati all’articolo 2 del bando (allegato A al decreto).

Il progetto deve essere accompagnato da apposita istanza di presentazione, predisposta su carta intestata dell’ente e firmata dal legale rappresentante o dal responsabile del servizio civile regionale: se il medesimo ente presenta più di un progetto, può presentare un’unica istanza di presentazione per tutti i progetti.

I progetti possono essere:

  1. inviati a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, o tramite corriere a:
    Regione Toscana – Direzione Generale Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale  – Settore “Politiche di welfare regionale e cultura della legalità” – Servizio civile – Via di Novoli, 26 – 50127 FIRENZE. In tal caso farà fede la data del timbro postale.
  2. consegnati a mano direttamente all’Ufficio Protocollo presso Regione Toscana – Direzione Generale Diritti di Cittadinanza e Coesione  – Via di Novoli, 26 –FIRENZE – piano 3° – corridoio C – stanza 334, nei giorni da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 13; in tal caso sarà rilasciata  apposita ricevuta dell’avvenuta consegna.

Non saranno ammessi a valutazione i progetti presentati con modalità diverse da quelle sopra indicate.

Sulla busta contenente il progetto deve essere espressamente riportata l’indicazione “contiene progetti di servizio civile regionale” oltre il codice di riferimento dell’area prescelta (punto 4bis della scheda progetto).

L’amministrazione non assume responsabilità per la dispersione delle domande, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatti di  terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Il termine per la presentazione dei progetti è fissato al 26 aprile 2013.

Si segnala a tal proposito che gli uffici regionali il giorno 26 aprile 2013 saranno chiusi, pertanto la consegna a mano dei progetti dovrà avvenire inderogabilmente entro il giorno mercoledì 24 aprile 2013 ore 13.00.

Valutazione progetti
I progetti presentati saranno valutati in base ai criteri stabiliti dall’allegato B) del regolamento di attuazione della legge sul servizio civile, approvato con D.P.G.R. 10/R/09.

La graduatoria dei progetti è approvata con apposito decreto dirigenziale entro centocinquanta giorni dalla scadenza del termine per la presentazione dei progetti e pubblicata sul BURT.
Della pubblicazione della graduatoria dei progetti sarà data comunicazione agli enti interessati mediante avviso pubblicato sul sito regionale. Qualora un progetto non venga ammesso a valutazione la Regione provvederà a darne comunicazione all’ente interessato tramite raccomandata con ricevuta di ritorno; la comunicazione verrà indirizzata alla sede principale dell’ente indicata nella domanda di iscrizione all’albo. Ogni progetto finanziato dovrà essere pubblicato dall’ente promotore sul proprio sito internet (comunicato al momento dell’iscrizione o successivamente modificato e comunicato al competente ufficio) entro e non oltre sette giorni dalla pubblicazione sul BURT del decreto di emanazione del bando giovani.

Documentazione
Decreto dirigenziale n. 793 del 7 marzo 2013
Allegato A – Bando
Allegato B – Scheda di progetto

Vai alla pagina dedicata sul sito della Regione Toscana

Informazioni
Per informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio del Servizio civile:

Pubblicato il 27 marzo 2013