Eventi

BTO: la Toscana si prepara alla sfida del turismo prossimo venturo

Pubblicato da giovanisi il 29 novembre 2012

La Toscana va bene sull’online, ed è forte sul mercato internazionale; ma ora occorre lavorare su quello interno. Sarà presto presentato un piano promozionale per l’Italia, con proposte commerciali dedicate, che punterà proprio su un rafforzamento del web. Occorre trasportare quello che funziona in rete a livello internazionale anche sul mercato italiano. L’importanza della comunicazione e della promozione turistica on line è ormai chiara a tutti, ora gli sforzi devono essere indirizzati verso la qualità e il monitoraggio costante di tendenze e risposte che ci vengono da Internet.

Riguardo ai costi sul web, i fondi europei Por Creo hanno consentito di investire già 4 milioni. Nel 2013 saranno a disposizione altri 2 milioni di euro. Le performance della nostra regione confermano il valore strategico delle scelte e degli investimenti intrapresi dalla Toscana in materia di comunicazione digitale e promozione online. Qui, più che altrove, si sono affermate e consolidate azioni di governo che si possono sintetizzare nella frase Internet better Tuscany.

Fanpage di Facebook, tra le esperienze più rilevanti nel panorama delle presenze social delle destinazioni turistiche registra (dati luglio-ottobre 2012) oltre 172.000 fan – in crescita di 3.200 unità da luglio – e quasi 300mila interazioni, dati che ben sintetizzano la dinamicità della campagna. I visitatori unici sono stati 3 milioni e mezzo. La Toscana è al primo posto nel coinvolgimento della propria audience; ogni post ottiene in media 486 interazioni (fonte Blogmeter – Nov. 2012). Per Foursquare prima destinazione italiana per numero di followers, ad oggi si registrano 15.500 followers.

A questo si aggiunge l’ampio lavoro che quotidianamente viene svolto dal social media team sulle altre piattaforme (in particolare wordpress e twitter). Al monitoraggio costante dei risultati ottenuti dalla campagna di social media marketing si affianca una rilevazione del livello di gradimento degli ospiti rispetto alla destinazione Toscana che, come ben rappresentano i dati successivi, si conferma uno dei territori più “rated” e popolari d’Europa.

Al di là dei numeri, che non sono l’unico modo per misurare il successo nell’universo della comunicazione social, vanno citati due ultimi dati: la Toscana, tra le regioni italiane che hanno puntato sulla valorizzazione del rapporto diretto con le proprie community, è quella che meglio riesce a generare interazioni di qualità ed ottenere un rapporto reale col proprio pubblico. Secondo la ricerca Webbing Rank 2012 che, analizzando in rete le 22 destinazioni europee più dinamiche indica la Toscana tra le tre migliori strategie di promozione online, insieme a Svizzera e Trentino.

La migliore conferma ci viene da alcuni riconoscimenti e risultati oggettivi. Ultimi in ordine di tempo:

·TRIPADVISOR TRAVELERS’ CHOICE WINE DESTINATIONS: Toscana eletta miglior destinazione europea per gli amanti del vino, mentre Umbria e Sicilia si aggiudicano rispettivamente la quarta e la quinta posizione (Ritiro premio in serata)

·Google maps: rilascia un’infografica in cui sulle destinazioni più cercate, la Toscana è la prima in Italia.

·TripAdvisor: la Toscana ha ottenuto un Global Review Index – punteggio aggregato di tutte le recensioni – più alto della media nazionale – 4.22 su 5.

·Su Trivago le ricerche da paesi stranieri raggiungono il brillante risultato del 32% a fronte del 4% dell’Emilia Romagna ed il 9% del Lazio, a conferma dell’importanza della scelta dell’inglese come lingua principale della campagna di comunicazione.

Comunicato stampa di Dario Rossi, Toscana Notizie

Pubblicato il 29 novembre 2012