Eventi

La Notte dei ricercatori in Toscana: la scienza si apre al pubblico

Pubblicato da giovanisi il 27 settembre 2012

Conto alla rovescia per La Notte dei ricercatori, l’iniziativa promossa dalla Commissione Europea per diffondere la cultura scientifica e permettere ai cittadini di incontrare il mondo della ricerca attraverso spettacoli, dimostrazioni scientifiche dal vivo e la visita a strutture di ricerca normalmente chiuse al pubblico. ‘La Notte’ si svolge quest’anno il 28 settembre e in Toscana prende il nome di Shine! 2012 (Scientists are Humans, Interactive Night of Entertainment!), un progetto realizzato dalle Università di Pisa, Firenze, Siena e dalla Regione Toscana.

L’iniziativa si svolge nelle tre città sedi universitarie con attività divulgative pensate per ogni persona, dai bambini agli anziani, tutte a ingresso gratuito. “Questa Notte – sottolinea Stella Targetti, vicepresidente della Regione Toscana con delega alla ricerca e ai rapporti con le Università – serve a non dire ‘buonanotte alla ricerca’. Oltre a chiedere la definitiva fine di una lunga stagione di tagli, dobbiamo vincere l’indifferenza che in Italia sembra circondare il lavoro dei ricercatori. Un buon modo per farlo è aprire i laboratori a tutti e portare la ricerca in piazza, facendo vedere come le scoperte e le invenzioni stanno cambiando e ancora cambieranno la nostra quotidianità”.

Nelle tre città, cui si aggiunge anche Grosseto, le iniziative sono circa quaranta. A Firenze da segnalare nel pomeriggio del 28, a Santa Verdiana, l’evento “Costa Concordia, il monitoraggio dei movimenti della nave”: i geologi che lavorano con la Protezione civile faranno vedere come stanno monitorando minuto per minuto la stabilità della Concordia all’Isola del Giglio per verificare eventuali spostamenti del relitto e valutare i rischi di inabissamento. Nel pomeriggio dello stesso giorno, sempre a Santa Verdiana, si terrà il laboratorio “La scena del delitto”, ideato per far capire come si svolgono alcune delle indagini che vengono effettuate dalla Polizia scientifica, compresi alcuni passaggi sperimentali delle procedure di estrazione del Dna.

A Pisa riflettori puntati su “Le travi in vetro”, che sono state recentemente indicate tra i 100 prodotti più innovativi del made in Italy 2012. Sono quelle ideate e brevettate da Maurizio Froli per l’Università di Pisa, un modo nuovo di costruire con strutture di vetro e acciaio efficienti e sicure: modelli e prove sperimentali di questi materiali innovativi di costruzione vengono presentati al laboratorio di ingegneria civile a Pisa alla Limonaia, il pomeriggio del 28 settembre.

A Siena, da segnalare lo spettacolo (a ingresso gratuito) “Charles Darwin … come confessare un omicidio”, una commedia musicale che affronta la storia Darwin, il naturalista padre della teoria dell’evoluzione, soffermandosi sul dilemma interiore dello scienziato consapevole dell’impatto che la pubblicazione della sua teoria avrà sulla società. I metodi di diagnosi rapida delle malattie infettive saranno invece illustrati al laboratorio di fisiologia e biotecnologie dei microorganismi delle Scotte il pomeriggio del 28. Si tratta di un lavoro di ricerca di elevato valore scientifico, che coinvolge una rete di laboratori dislocati in tutto il mondo e che riguarda uno dei settori di ricerca che l’Organizzazione mondiale della sanità ha indicato come tema emergente di salute pubblica.

La Notte dei Ricercatori vedrà la partecipazione di più di 300 città europee: in Toscana si svolge in collaborazione con i centri d’informazione “Europe Direct”, con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, l’Istituto Ego, l’Azienda regionale per il diritto allo studio, la Fondazione Toscana Life Science.

 

Shine! 2012 – il sito Internet e il programma
Segui la Notte su Twitter e Facebook

 

Comunicato stampa di Toscana Notizie

Pubblicato il 27 settembre 2012