Insegnare l’Europa ai giovani, accordo tra Regione e Movimento federalista

Pubblicato da giovanisi il 3 luglio 2012

“C’e’ il tentativo di dare una lettura diversa di questa Europa. Noi torniamo alla missione dei padri fondatori, all’unione politica, che e’ quello che sostiene anche il Movimento federalista europeo. Altrimenti rischiamo di mettere solo un cerotto su una gravissima crisi e quindi non uscire dalla crisi”.

Lo ha sottolineato l’assessore al bilancio e finanze della Toscana, Riccardo Nencini, a margine della firma di un accordo, stamani, tra Regione Toscana e Movimento federalista europeo (Mfe). Oggetto dell’intesa: diffondere nella società toscana informazioni e conoscenze sui temi europei, soprattutto insegnare e fare conoscere l’Europa ai giovani. E non a caso è stato scelto come partner il Movimento federalista europeo, che da quasi trenta anni organizza con l’aiuto di Province e Regione un seminario di formazione federalista e europeista per gli studenti più meritevoli del triennio delle scuole superiori.

“Con questo protocollo che rinnova e raffoza un’intesa che già c’era dal 2007 – ha proseguito Nencini – la Regione intende aumentare la collaborazione, diffonderla sul fronte del mondo studentesco e aprire a forme nuove di formazione”. L’accordo, a cui seguiranno intese e piani annuali, varrà fino alla fine della legislatura.

“L’obiettivo –  ha detto Stefano Castagnoli, presidente del Mfe – e’ portare i temi del federalismo all’attenzione delle giovani generazioni. In questo momento e’ ancora più chiaro che gli Stati Uniti d’Europa sono una necessità impellente”.

Comunicato stampa di Walter Fortini, T0scana Notizie

Pubblicato il 3 luglio 2012