Tirocini

FAQ (in progress)

Pubblicato da l.calugi il 28 maggio 2012
  1. Si può presentare domanda per l’accompagnamento di più di un soggetto?
  2. Il totale massimo di finanziamento che l’impresa può richiedere sull’intero progetto è 50.000 euro. Questo è riferito all’intero progetto, comprensivo di tutti i moduli?
  3. Cosa succede se si spende di più o di meno rispetto alla cifra indicata in domanda?
  4. L’accompagnatore può farlo anche lo stesso imprenditore agricolo richiedente?
  5. L’accompagnatore deve essere un dipendente dell’azienda agricola, della cooperativa o dell’associazione?
  6. L’accompagnatore deve avere delle qualifiche specifiche?
  7. E’ possibile costituire un’associazione ad hoc per accedere al bando?
  8. In che modo bisogna assicurare il soggetto accolto?
  9. Possono essere accolti anche soggetti minorenni?
  10. E’ possibile che la cooperativa o l’associazione inizi a svolgere l’attività agricola con e grazie al bando?
  11. E’ necessario che la disabilità del soggetto da accogliere sia attestata e/o certificata?
  12. E’ possibile chiedere un anticipo della somma ammessa a finanziamento?

 

1. Si può presentare domanda per l’accompagnamento di più di un soggetto?
Risposta: Il bando finanzia progetti di agricoltura sociale che sono comprensivi di uno o più MODULI per cui si richiede il contributo. Ciascun modulo si riferisce ad una persona, per cui ogni persona che si vuol finanziare ha il proprio modulo. Questo significa che una sola impresa può presentare un solo progetto comprensivo di più moduli e ciascun a modulo corrisponde una persona disabile. (es: 1 impresa agricola –> 1 progetto = 3 moduli= 3 persone disabili).

2. Il totale massimo di finanziamento che l’impresa può richiedere sull’intero progetto è 50.000 euro. Questo è riferito all’intero progetto, comprensivo di tutti i moduli?
Risposta: Si, Per ciascun modulo (cioè per ciascuna persona accolta) devono essere specificate le seguenti spese ammissibili (indicate nel bando) che devono rientrare nel valore massimo indicato per ogni voce, e che rimodulate liberamente tra sè, una volta sommate non possono superare le 50.000 euro totali.

3. Cosa succede se si spende di più o di meno rispetto alla cifra indicata in domanda?
Risposta: Se si spende di meno rispetto a quanto indicato al momento della domanda la RT rimborsa meno, se si spende di più la RT rimborsa quanto indicato al momento della domanda.

4. L’accompagnatore può farlo anche lo stesso imprenditore agricolo richiedente?
Risposta: Si, giustificandolo come lavoro e professione propria.

5. L’accompagnatore deve essere un dipendente dell’azienda agricola, della cooperativa o dell’associazione?
Risposta: No, non necessariamente.

6. L’accompagnatore deve avere delle qualifiche specifiche?
Risposta: No.

7. E’ possibile costituire un’associazione ad hoc per accedere al bando?
Risposta:
Si.

8. In che modo bisogna assicurare il soggetto accolto?
Risposta: Non vi è un tipo di assicurazione specifica richiesta, è sufficiente che il soggetto sia assicurato mentre svolge le attività previste (es. va bene responsabilità civile verso terzi).

9. Possono essere accolti anche soggetti minorenni?
Risposta: Si.

10. E’ possibile che la cooperativa o l’associazione inizi a svolgere l’attività agricola con e grazie al bando?
Risposta: Si.

11. E’ necessario che la disabilità del soggetto da accogliere sia attestata e/o certificata?
Risposta: No.va solo dichiarata. La documentazione attestante la disabilità deve essere conservata presso il beneficiario.

12. E’ possibile chiedere un anticipo della somma ammessa a finanziamento?
Risposta: Si, possono essere erogati anticipi fino al 50% della spesa totale ammissibile a richiesta del beneficiario. L’erogazione dell’anticipo è subordinata alla emissione di fideiussione a favore della Regione Toscana , di importo pari al 110% dell’anticipo richiesto e di durata pari a 36 mesi dalla data di richiesta dell’anticipo stesso o pari alla durata del progetto se minore di 36 mesi.

Pubblicato il 28 maggio 2012