Lavoro

Simoncini: “Aperta la strada alla piena operatività dell’apprendistato anche in Toscana”

Pubblicato da giovanisi il 2 maggio 2012

“Con l’approvazione all’unanimità della proposta di modifica della legge regionale 32 si apre la strada alla piena operatività dell’apprendistato anche in Toscana”. Per la decisione odierna del Consiglio regionale esprime soddisfazione l’assessore a attività produttive, lavoro e formazione Gianfranco Simoncini, che annuncia in tempi brevissimi il nuovo regolamento che disciplinerà l’intero settore dell’apprendistato.

“Per l’apprendistato professionalizzante la legge è già operativa – spiega l’assessore – e a breve lo sarà anche per il conseguimento del titolo e della qualifica professionale. Con il regolamento affronteremo infatti il tema delle ore di formazione esterna che, per quanto riguarda il primo livello, cioè il conseguimento del titolo, proporremo che rimangano nel limite minimo previsto nel Testo unico di 400 ore. Per quanto riguarda invece l’apprendistato professionalizzante intendiamo proporre che per i laureati e diplomati il monte ore di formazione esterna venga ridotto in misura maggiore, e per chi ha già la qualifica professionale in misura minore, mentre per chi non possiede titolo oltre all’obbligo verranno mantenute 120 ore di formazione esterna”.

L’approvazione della modifica odierna alla legge 32 è stata preceduta dalla conclusione dell’iter in sede di conferenza Stato-Regioni con l’approvazione di due intese sulla figura professionale e la certificazione delle competenze, e con il raggiungimento di una serie di accordi interconfederali tra le parti sociali sull’apprendistato.

“Con l’approvazione del regolamento – conclude Simoncini – che contiamo di approvare in giunta entro dieci giorni e su cui ci confronteremo ovviamente con le parti sociali, tutto l’apprendistato sarà pienamente operativo nella nostra Regione”.

 

Comunicato stam

Pubblicato il 2 maggio 2012