Studio e formazione

Bando IFTS 2012: presentazione dei progetti per i corsi

Pubblicato da giovanisi il 13 aprile 2012

Con il Decreto n° 1433 del 13 aprile 2012 è stato adottato l’Avviso pubblico per la presentazione dei progetti per i Corsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (I.F.T.S.).

I corsi devono essere co-progettati da un insieme di soggetti appartenenti ai sistemi della scuola, della formazione professionale, dell’università ed al sistema produttivo.

Il bando finanzia sull’Asse IV – Capitale umano del POR – Ob. 2 Competitività regionale e occupazione, i progetti per la realizzazione dei corsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) per l’anno formativo 2012-2013. Per l’attuazione dell’Avviso nell’anno formativo 2012-2013 è disponibile la cifra complessiva di Euro 1.800.000,00 a valere sul FSE 2007-2013.

Progetti finanziati
Sarà finanziato 1 corso annuale per ciascuna Provincia ed il Circondario Empolese-Valdelsa riferito a una figura professionale scelta fra quelle proposte (Allegato 3).

I corsi IFTS hanno la durata di due semestri, per un totale di 800 ore, con la possibilità di prolungarli nel caso di svolgimento dello stage all’estero. Lo stage all’estero deve avere una durata minima di 3 settimane ed una durata massima di 8 settimane. Esso è aggiuntivo e non può in alcun modo sostituire l’esperienza di stage da realizzarsi nell’ambito delle 800 ore previste del corso.

Il costo massimo previsto per un corso di 800 ore (due semestri) è di € 120.000.

Il costo così calcolato costituisce il riferimento circa l’importo massimo che può essere indicato dal Soggetto Gestore in sede di preventivo delle spese, in presenza di un numero di allievi di norma non inferiore a 20.

Soggetti proponenti
I progetti devono essere co-progettati, presentati e realizzati da un insieme di soggetti appartenenti ai sistemi della scuola, della formazione professionale, dell’università ed al sistema produttivo.

Il pool di soggetti proponenti deve essere composto obbligatoriamente, a pena di esclusione, almeno dai seguenti quattro soggetti:
1. Un istituto scolastico di istruzione secondaria superiore, pubblico o paritario, avente sede nel territorio regionale
2. Un ente/centro e/o agenzia di formazione professionale, con esclusione degli istituti scolastici, avente sede nel territorio regionale e operante secondo le normative regionali
3. Un’università degli studi avente sede nel territorio regionale
4. Una o più imprese, o associazioni di imprese aventi un’unità produttiva nel territorio regionale o altro soggetto espressione di categorie economiche e/o del lavoro libero-professionale.

Possono inoltre partecipare come partner i centri di ricerca italiani e stranieri.

I progetti devono essere sottoscritti congiuntamente dai soggetti proponenti, i quali si impegneranno a procedere all’attuazione del progetto in modo integrato.

 

Destinatari finali dei percorsi di IFTS
Ai percorsi potranno accedere giovani e adulti non occupati o occupati in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore.

L’accesso ai percorsi IFTS è consentito anche a coloro che sono in possesso dell’ammissione al quinto anno dei percorsi liceali (decreto legislativo 17 ottobre 2005 n. 226, art. 2 comma 5) nonché a coloro che non sono in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore, previo accreditamento delle competenze acquisite in precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro successivi all’assolvimento dell’obbligo di istruzione.
La partecipazione ai corsi IFTS è completamente gratuita.

 

Procedure e termini per la presentazione dei progetti
Il formulario software (versione 2.3) per la presentazione dei progetti IFTS 2012, il relativo Manuale d’uso e lo schema del formulario sono reperibili sul sito Internet dell’ANSAS (Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica, ex INDIRE), all’indirizzo: http://www.bdp.it/ifts/2003/oper_main.php

I soggetti proponenti associati sono tenuti a consegnare i progetti in formato cartaceo rilegati e in formato Access (.mdb) su cd-ROM, a pena di esclusione, compilati in ogni parte e corredati dalle annesse dichiarazioni di impegni e dalle schede di presentazione dei soggetti proponenti.

Inoltre è possibile consultare la Banca Dati Nazionale IFTS (art. 9 Banca Dati del Regolamento attuativo dell’art. 69 Legge 144/99) all’indirizzo: http://www.bdp.it/ifts/2003/oper_main.php

I progetti devono essere presentati entro le ore 13 del giorno 15 maggio 2012 a pena di esclusione presso il seguente indirizzo:
Regione Toscana, Settore Formazione e Orientamento – Via Giovanni Pico della Mirandola, 24 – Firenze.
Sul plico dovrà essere apposta la dicitura “Bando IFTS 2012”.

Non fa fede il timbro postale. Il richiedente che invii la domanda per posta è responsabile del suo arrivo o meno presso l’ufficio competente. La Regione Toscana non assume responsabilità per eventuali disguidi postali che causino il mancato recapito.

 

Per informazioni
Per informazioni rivolgersi ai referenti IFTS delle Province e della Regione :

 

Per informazioni di tipo tecnico riguardanti la compilazione del formulario per la presentazione dei progetti IFTS 2012 ANSAS (ex INDIRE) fornisce un servizio di HELP DESK al numero di telefono 055-2380313/501/522 e all’indirizzo e-mail: ifts@indire.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato il 13 aprile 2012