Tirocini

Simoncini al Senato: “Togliere dal ddl di riforma del lavoro l’articolo sui tirocini”

Pubblicato da giovanisi il 12 aprile 2012

L’articolo del ddl sulla riforma del lavoro sui tirocini presenta profili di incostituzionalità e invade il campo delle competenze regionali. Per questo va eliminato. Questa la posizione che, a nome di tutte le Regioni italiane, ha sostenuto stamani davanti alla commissione lavoro del Senato l’assessore Gianfranco Simoncini, coordinatore della commissione lavoro della Conferenza delle Regioni.

”La soluzione migliore – ha spiegato Simoncini – sarebbe togliere dal testo l’articolo 12, quello sui tirocini, e arrivare ad un’intesa nella Conferenza Stato-Regioni. Sui tirocini, infatti, le Regioni hanno già legiferato e ci sono già una serie di ricorsi pendenti davanti alla Corte costituzionale”.

Un altro punto su cui le Regioni concentrano l’attenzione è quella delle politiche attive del lavoro sulle quali la richiesta è che si apra un confronto ”visto che si tratta di competenze concorrenti”. In particolare le Regioni contestano il periodo di transizione previsto dall’articolo 37 per la cassa integrazione in deroga. “Il rischio – ha sottolineato l’assessore – è quello di determinare una riduzione delle protezioni sociali. Si prevede infatti che la cassa in deroga venga gestita interamente dallo Stato e fin qui va bene – ha detto – ma si fa riferimento alla scelta di settori e aree territoriali su cui agire in questo periodo transitorio. Questa è una dizione che rischia di creare problemi in una fase di crisi, come quella attuale, perché, in un momento in cui tutti i settori sono in crisi, non si capisce come si possa scegliere il settore o l’area geografica per la cassa in deroga”. Da chiarire, inoltre, una serie di questioni che riguardano il ruolo dell’Inps.

La prossima settimana le Regioni presenteranno un loro documento con la posizione sul testo del ddl lavoro.

Comunicato stampa di Toscana Notizie

 

Pubblicato il 12 aprile 2012