Eventi

‘Earth Hour’ 2012, la Regione aderisce. Rossi: “Dal territorio risposte ai problemi globali”

Pubblicato da giovanisi il 29 marzo 2012

Luci spente per un ‘ora, “L’ora della terra”, nelle sedi fiorentine della Regione Toscana. Dalle 20,30 alle 21.30 di sabato 31 marzo resteranno nell’oscurità sia il Palazzo Strozzi Sacrati in piazza Duomo, sede della Presidenza della Regione, che i palazzi che ospitano gli uffici regionali di Novoli.

“La Regione Toscana aderisce con entusiasmo all’ Earth Hour 2012 – dichiara il presidente Enrico Rossi – Spegneremo le luci dei nostri edifici per unirci responsabilmente a quanti si impegnano in azioni concrete a difesa dell’ambiente. Ormai c’è un dato evidente con cui dobbiamo misurarci: i cambiamenti climatici producono cambiamenti sulle basi materiali della nostra vita. Siccità e alluvioni, allagamenti, frane e prolungata scarsità d’acqua convivono, e ciò comporta effetti negativi sull’ambiente, sull’agricoltura e sul paesaggio”.

“Abbiamo sperimentato tutto questo proprio in questi anni – prosegue Rossi – con le alluvioni che ripetutamente hanno colpito la nostra regione, dove al di là della eccezionalità delle precipitazioni, si è dimostrato come la mancata manutenzione di aree boschive, corsi d’acqua e declivi collinari, così come una intensa urbanizzazione in aree sottoposte al rischio idraulico abbiano reso incontenibile l’evento naturale eccezionale e prodotto lutti e danni enormi. La grande, vera sfida è quella di costruire risposte dal territorio ai grandi problemi globali, e facendo questo creare catene regionali di valore e lavoro che cambiano la qualità dello sviluppo. La Toscana è pronta a fare la sua parte”.

L’iniziativa del WWF, un evento mondiale dedicato ai cambiamenti climatici e al futuro sostenibile, coinvolgerà migliaia di città, nazioni, monumenti e luoghi simbolo in un giro del mondo planetario a luci spente.

Comunicato stampa di Lorenza Pampaloni, Toscana Notizie

 

 

 

 

Pubblicato il 29 marzo 2012