Eventi

Targetti agli studenti: in Europa, e nel mondo, come il Barone di Munchausen

Pubblicato da giovanisi il 28 marzo 2012

Ha citato il barone di Munchausen, Stella Targetti, questa mattina in Palazzo Vecchio parlando a mille studenti fiorentini riuniti – su iniziativa della Scuola Superiore Sant’Anna – per la giornata della consapevolezza europea .

Con l’invito “a essere consapevoli, e dunque protagonisti, a sentirsi attori e non semplici spettatori o, peggio, burattini guidati da altri”, la vicepresidente di Regione Toscana con delega all’Istruzione ha simbolicamente ricordato un passo delle avventure del mitico barone: quando, dopo aver raggiunto la luna … in mongolfiera, trova un re (“il re della luna”) che gli regala una frase proprio sull’importanza di non arrendersi davanti a nessun ostacolo. ”Io governo l’universo conosciuto – questa la frase – mentre quello sconosciuto, lo creo”.

Intervenendo prima del presidente dell’Istituto Universitario Europeo, Josep Borrell Fontelles, Targetti ha premesso ai ragazzi l’importanza della dimensione europea sia in termini di memoria (“70 anni fa i vostri nonni e bisnonni erano nel mezzo di un terribile conflitto mondiale, mentre voi siete nati quando le frontiere all’interno dell’Europa non esistevano più”) sia in termini di concretezza (“L’80% della legislazione vigente è di origine europea, non nazionale, e dall’UE dipendono le scelte di tutti noi”). Ma oltre a questi due linguaggi (“che talvolta corrono il rischio della retorica e della banalità”), esiste (“ed è forse più affascinante per i più giovani”), il linguaggio della fantasia.

Il tour “European Awareness Day”, finanziato con fondi dal programma “Monnet” dell’Unione Europea, è promosso dall’Istituto Dirpolis (diritto, politica, sviluppo) del Sant’Anna di Pisa il cui rettore Maria Chiara Carrozza ne ha illustrato il significato. Dopo la tappa fiorentina – e le tappe già effettuate a Prato, Massa e Pistoia -il tour incontrerà studenti della Scuole superiori di tutte le altre province toscane.

Comunicato stampa di Mauro Banchini, Toscana Notizie

 

Pubblicato il 28 marzo 2012