Bruxelles, più stretta la collaborazione fra Toscana e Catalogna

Pubblicato da l.calugi il 6 marzo 2012

Una più stretta collaborazione fra le regioni Toscana e Catalogna, con l’obiettivo di rendere ancora più efficaci le politiche per l’occupazione, la formazione e lo sviluppo economico delle due aree. E’ questo il frutto dell’intesa fra Regione Toscana e Generalitat de Catalunya, siglata oggi a Bruxelles in attuazione dell’accordo da tempo esistente fra le due Regioni.

A Bruxelles, oggi pomeriggio, l’assessore alle attività produttive lavoro e formazione Gianfranco Simoncini si è incontrato con il direttore della Dg Impresa ed Occupazione della Commissione europea, Ester Sanchez. E’ a latere di questo incontro che è stata siglata l’intesa con la Catalogna. L’intesa concretizza gli obiettivi dell’accordo fra le due regioni, che punta a rafforzare le politiche e i servizi per l’incontro domanda-offerta di lavoro, il raccordo fra politiche del lavoro e politiche di sviluppo economico su base locale e regionale, qualificare il capitale umano per favorirne l’adattamento e l’adeguamento al sistema produttivo e ai suoi processi di cambiamento. In particolare per il periodo 2011-2013 sono stati individuati obiettivi specifici, fra cui la promozione di azioni di mobilità nei settori dell’automotive e del turismo, che accomunano l’economia toscana e quella catalana.

“L’iniziativa – ha ricordato l’assessore Simoncini – si inserisce in un contesto di interventi per stimolare la consapevolezza di una comune cittadinanza europea, investendo sulla mobilità e valorizzando la dimensione internazionale. Siamo infatti consapevoli che, per essere più competitivi sul mercato del lavoro internazionale, i nostri giovani devono allargare il proprio orizzonte formativo e aprirsi al mondo. La Toscana sta oggi lavorando su questo grazie alle risorse del Fondo sociale europeo che, con il programma operativo 2007-2013, ha deciso di destinare alla mobilità 27 milioni di euro, sull’asse “Transnazionalità e interregionalità”.
Per dare attuazione all’accordo sono stati decisi due appuntamenti di lavoro che si terranno in maggio e giugno a Barcellona e Firenze e che affronteranno, in particolare, il tema della riforma dei centri dell’impiego che è in atto, in Catalogna e che a breve, anche alla luce della riorganizzazione delle Province riguarderà anche la Toscana.

Domani questi temi saranno al centro anche dell’assemblea di Earlall, l’associazione delle regioni europee per il lifelong learning, di cui l’assessore Simoncini è il presidente. Seguirà il seminario del programma Osa (One step ahead), focalizzato sui giovani.

Comunicato stampa di Barbara Cremoncini, Toscana Notizie

Pubblicato il 6 marzo 2012