Fare impresa

Concessione dei diritti di impianto e reimpianto di vigneti

Pubblicato da giovanisi il 16 febbraio 2012

Nuovo provvedimento della Regione Toscana a favore dei giovani in agricoltura. Si tratta della possibilità di ottenere diritti di impianto per impiantare nuovi vigneti. L’opportunità è rivolta ai giovani imprenditori agricoli con età inferiore ai 40 anni (non compiuti).

Nel caso di giovani imprenditori agricoli professionali che si insediano per la prima volta in una azienda agricola la concessione dei diritti è a titolo gratuito.
Normativa di riferimento:
Concessione dei diritti della riserva regionale dei diritti di impianto e reimpianto
Disposizioni tecniche procedurali

I diritti assegnati
I diritti che saranno assegnati con questo bando ammontano a 203 ettari e potranno essere utilizzati esclusivamente per produrre vini con origine geografica (DOP ed IGP), ad esclusione delle denominazioni soggette a contingentamento delle produzioni.

Modalità di presentazione delle domande
La domanda per la concessione dei diritti della riserva viene presentata tramite la DUA – Dichiarazione Unica Aziendale (per info su compilazione della DUA Dichiarazione Unica Aziendale, sito web  di ARTEA – Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Artea/Help on line – Per ulteriori info, CAA Centri autorizzati di Assistenza Agricola Sportelli territoriali) .
Ai sensi della L.R. 45/2007 prima della presentazione della DUA i richiedenti sono tenuti a documentare la propria posizione anagrafica mediante la costituzione o l’aggiornamento del proprio fascicolo aziendale, con particolare riguardo alle superfici condotte, ai diritti di reimpianto certificati nel registro pubblico dei diritti e alle informazioni contenute nello schedario viticolo.

Termine invio domande
La domanda deve essere presentata entro il 16 marzo 2012, ovvero 30 giorni a decorrere dal giorno successivo alla data di pubblicazione del bando (decreto n. 318 del 7 febbraio 2012 sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana). In particolare si precisa che la data di presentazione della DUA coincide con la data di ricezione e di protocollazione da parte dei CAA/Artea.

Soggetti autorizzati alla presentazione delle domande
I soggetti autorizzati alla presentazione delle domande per l’assegnazione dei diritti di cui al presente atto sono gli imprenditori agricoli singoli o associati, anche non conduttori di superfici vitate, che al momento della presentazione della domanda hanno 40 anni non ancora compiuti. Se il richiedente è una società si applicano le norme regionali del Documento Attuativo Regionale approvato con DelGr 685 del 19/7/2010 di seguito riportate :

  • società semplici: almeno la metà dei soci non ha ancora compiuto 40 anni di età;
  • società in nome collettivo o in accomandita semplice: almeno la metà dell’intero capitale è detenuto da soci (persone fisiche) che non hanno ancora compiuto 40 anni di età e almeno la metà dei soci amministratori non hanno ancora compiuto 40 anni di età;
  • cooperative: almeno la metà dei soci (persone fisiche) e del Consiglio di Amministrazione (CdA) non ha ancora compiuto 40 anni di età;
  • società di capitali: almeno la metà dell’intero capitale è detenuto da soci (persone fisiche) che non hanno ancora compiuto 40 anni e almeno la metà del CdA è composto da amministratori che non hanno ancora compiuto 40 anni di età.

Ripartizione dei diritti fra le province toscane:
Arezzo, 27 ettari
Firenze, 37 ettari
Grosseto, 21 ettari
Livorno, 10 ettari
Lucca, 7 ettari
Massa Carrara, 7 ettari
Pisa, 21 ettari
Prato, 6 ettari
Pistoia, 7 ettari
Siena, 61 ettari

 

Info:
Ufficio Giovanisì
info@giovanisi.it
Numero verde 800 098719

– Province competenti per territorio (ufficio agricoltura)



Documentazione
Decreto n° 318 del 07/02/2012
Allegato A – Disposizioni tecniche e procedurali per l’attuazione della Deliberazione di Giunta Regionale relativa a “Concessione dei diritti della riserva regionale dei diritti di impianto e reimpianto”

Delibera n°44 del 30/01/2012
Allegato A – “Concessione dei diritti della riserva regionale dei diritti di impianto e reimpianto”

 

 

Pubblicato il 16 febbraio 2012