Il turismo toscano vola sul web con la quarta BTO

Pubblicato da l.calugi il 1 dicembre 2011

“La BTO è la risposta della Toscana, realizzata attraverso fatti e ancora fatti, per dare sbocchi alla necessità di innovazione; nel turismo come in altri settori economici strategici, in cui questo Paese è ancora troppo indietro. Innovare è oggi una priorità politica e amministrativa cui la Regione sta offrendo opportunità – ha sostenuto stamani l’assessore regionale al turismo Cristina Scaletti inaugurando la quarta edizione di Buy Tourismo Online alla Stazione Leopolda – per lasciarsi alle spalle l’inerzia e il disinteresse imperanti in Italia fino ad oggi; solo così si potranno offrire autentiche possibilità in particolare ai giovani”.

BTO 2011 è un inno alla al nuovo che però non rompe con la tradizione, anzi se ne appropria e ne fa un simbolo. Esemplare in questo senso il premio in ricordo di Steve Jobs assegnato al titolare della cava Il Casone di Fiorenzuola, Alberto Bartolomei; si tratta della cava da cui provengono le lastre posate a formare i pavimenti di tutti gli Apple Store nel mondo. Fu proprio Jobs nel 2002, dopo un viaggio a Firenze, a volere fermamente quella pietra serena grigio-blu delle strade per sostituire i parquet chiari degli store, da lui considerati ormai banali. “Sapendo che è la stessa pietra dei marciapiedi di Firenze siamo sicuri che è in grado di superare la prova del tempo” gli attribuisce il suo collaboratore Ron Johnson nella biografia di Jobs.

Un modo diverso di fare fiera, questa BTO in larga parte on-line su social-networks, FB e Twitter, fatta di visitatori in carne ed ossa, ma anche virtuali, attraverso i numerosi strumenti di accesso sulla rete attivati dagli organizzatori, tra i quali il fondatore Giancarlo Carniani ha voluto ricordare certo la Regione, ma anche Toscana Promozione, Fondazione Sistema Toscana e Unioncamere. “La nostra scelta per un turismo sostenibile e 2.0 ha già dato frutti importanti – ha aggiunto l’assessore Scaletti -, come ci dicono i dati ripresa del 2011, che riportano la Toscana ai livelli pre-crisi del 2006; oltre 700mila presenze in più, e una grande attenzione da tutti i mercati, quelli più tradizionali e quelli in sviluppo, come i Paesi Bric”. E a proposito di sostenibilità, da sottolineare l’iniziativa di Treedom nell’ambito di BTO, che pianterà in Senegal tanti alberi legati al nome di tutti quelli che ne faranno richiesta attraverso la riconsegna del proprio pass d’ingresso.

Comunicato stampa di Dario Rossi, Toscana Notizie

Pubblicato il 1 dicembre 2011