Meningite meningococcica, una ragazza ricoverata al Meyer

Pubblicato da a.freschi il 7 novembre 2011

Una ragazza è stata ricoverata al Meyer per meningite meningococcica. La notifica del caso è giunta stamani all’Unità funzionale di igiene e sanità pubblica della Asl 10 di Firenze. La ragazza frequenta l’istituto di istruzione secondaria superiore Peano, via Andrea del Sarto, a Firenze. La malattia ha un periodo di incubazione di circa 3-5 giorni, fino a un massimo di 10 giorni dall’ultimo contatto con il soggetto. “A titolo precauzionale, e senza fare allarmismi – dice l’assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia – è opportuno che quanti sono stati in contatto con la ragazza negli ultimi 10 giorni eseguano la profilassi, rivolgendosi al proprio medico curante o alla guardia medica”.

La Asl 10 di Firenze ha già eseguito l’indagine epidemiologica, individuando i possibili contatti della ragazza negli ultimi dieci giorni. Poiché è emerso che nella notte fra il 31 ottobre e il 1° novembre (la notte di Halloween) la ragazza ha trascorso molte ore nella discoteca Space Electronic, via Palazzuolo, Firenze, gli esperti della Sanità pubblica della Asl 10 ritengono consigliabile, a titolo di estrema precauzione, che le persone che, esclusivamente in quella notte, hanno frequentato la discoteca, effettuino la profilassi, sempre rivolgendosi al proprio medico o alla guardia medica.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ai seguenti numeri della Asl 10 di Firenze:
dalle ore 8 alle 14:   tel 055/6933765-6933753-6933555
dalle ore 14 alle 20:
tel 3296507699
dalle 20 alle 8 del giorno successivo: 3296507714
.

Questa mattina medici e assistenti della Unità funzionale di sanità pubblica della Asl di Firenze si sono recati nella scuola frequentata dalla ragazza, e hanno incontrato il dirigente scolastico, gli insegnanti e i compagni, per avvertire della necessità, per chi avesse trascorso diverse ore nello stesso ambiente della studentessa, di effettuare una chemioprofilassi. Al personale docente e non docente e agli alunni (indirizzata ai genitori) è stata distribuita una nota con le spiegazioni dettagliate. Per la prescrizione dei farmaci, i soggetti sono stati indirizzati al proprio medico di fiducia o alla guardia medica (se in orario notturno). In caso di difficoltà a contattare medico di fiducia o guardia medica, sono stati indicati anche i riferimenti della Sanità pubblica della Asl (vedi sopra). Alla scuola, è stato anche comunicato che non sono necessari interventi di disinfezione dei locali scolastici, ma è sufficiente la loro areazione, la pulizia delle superfici e degli arredi, seguita da trattamento con varichina.
Tutti i soggetti che entro 10 giorni dall’ultimo contatto con la persona malata dovessero presentare febbre e cefalea devono rivolgersi al medico curante o alla guardia medica.

La meningite meningococcica: cause, sintomi e trasmissione

La malattia è causata da un batterio. La trasmissione, favorita dalle condizioni di sovraffollamento in ambienti chiusi, avviene per via respiratoria, tramite il contatto con le goccioline infette. Ha un periodo di incubazione di circa 3-5 giorni, fino a un massimo di 10 dall’ultimo contatto con il soggetto. La sintomatologia è caratterizzata da febbre alta, cefalea intensa, vomito, rigidità nucale, agitazione e poi torpore.

 

Comunicato stampa Toscana Notizie, di Lucia zambelli

Pubblicato il 7 novembre 2011