Studio e formazione, Tirocini

Toscani all’estero, sei settimane nella regione per imparare arti e mestieri

Pubblicato da a.freschi il 6 agosto 2011

Un’opportunità per i giovani di origine toscana che vivono nel mondo. Tornano infatti le borse di formazione professionale intitolate a Mario Olla, uno dei primi che ha creduto nel recupero di un forte legame con le comunità dei toscani che risiedono all’estero: un modo per mantenere vivi i rapporti con la terra dei genitori o dei nonni e con le aziende che vi operano, un filo utile per entrambi, un modo per impratichirsi in quell’abilità artigiana ed artistica di cui la Toscana è ancora oggi maestra.

La formula ricalca quella degli anni precedenti: i soggiorni saranno però più brevi. La borsa quest’anno dura infatti un mese e mezzo e non quattro: tre settimane per rispolverare l’italiano, altre tre di stage in azienda fino a 36 ore la settimana. Si spazia dal design artistico e industriale alla moda, dalla ceramica al restauro del legno e di pitture. Ma ci sono stage anche per cuochi, gelatai e pasticceri, per architetti, grafici pubblicitari o per chi è interessato al mondo della comunicazione, del web o del turismo.

Per partecipare occorre avere tra i 18 e i 35 anni, avere già una conoscenza generale del settore in cui si intende impratichirsi e naturalmente conoscere l’italiano. Non potrà iscriversi chi lavora per un ente pubblico o già ha usufruito delle borse di formazione negli anni passati. Priorità, a pari attudini, avranno i giovani disoccupati e quelli che si trovano in condizioni disagiate. La borsa copre le spese di soggiorno (vitto e alloggio), i trasferimenti quotidiani e le spese di assicurazione per tutte e sei le settimane. Le spese di viaggio per arrivare e tornare dalla Toscana saranno rimborsate per metà.

Le domande di ammissione al concorso, corredate dei documenti richiesti, dovranno arrivare a “Regione Toscana, Settore Attività internazionali, Ufficio dei Toscani all’Estero, piazza Unità Italiana 1, 50123 Firenze” entro il 22 agosto 2011. La domanda potrà essere anticipata anche per fax. Il corso di lingua e lo stage si svolgeranno a partire da ottobre.

Fonte: comunicato stampa Toscana Notizie, di Walter Fortini

Pubblicato il 6 agosto 2011