Fare impresa

Al via il ‘Fondo Mecenati’ per giovani talenti, innovazione tecnologica e creatività

Pubblicato da l.calugi il 11 luglio 2011

E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale del 4 luglio 2011, l’avviso pubblico riferito al cosidetto “Fondo Mecenati” e promosso dal Ministro della Gioventù della procedura per il cofinanziamento di progetti volti a promuovere, creare, sviluppare, sostenere ed incoraggiare l’imprenditoria tra i giovani di età inferiore ai 35 anni nonché promuovere e sostenere il talento, l’immaginazione, la creatività e le capacità d’innovazione dei giovani di età inferiore ai 35 anni nel campo della cultura, della musica, del cinema, del teatro, dell’arte, della moda, del design e della tecnologia.

Il “Fondo Mecenati”, appositamente costituito e con una dotazione di  40 milioni di  euro, finanzierà i “Richiedenti”, persone giuridiche  private o loro raggruppamenti, che  presenteranno progetti  finalizzati a promuovere l’imprenditoria e la creatività dei  giovani  sotto i 35 anni.

Ogni progetto potrà essere cofinanziato fino al 40% del totale, per  un massimo di 3 milioni di euro.

Per essere ammessi, i progetti dovranno:

  • supportare la nascita i nuove imprese, o sostenere quelle già  costituite, nei campi dell’eco-innovazione, del recupero di arti e  mestieri tradizionali, della promozione dell’identità italiana ed  europea, ecc;
  • sostenere la creatività dei giovani nel campo della cultura, del  design e della tecnologia, ecc, anche attraverso premi, borse di  studio, corsi di formazione e stage;
  • promuovere lo sviluppo dell’innovazione tecnologica, valorizzare i  risultati della ricerca scientifica, favorire l’acquisizione di  brevetti.

Le domande di accesso al Fondo potranno essere presentate a partire  dal trentesimo giorno successivo alla pubblicazione del Bando in  Gazzetta Ufficiale ed entro i tre mesi successivi.

Per maggiori informazioni e scaricare l’avviso pubblico, la domanda di ammissione e le linee guida per la predisposizione del progetto clicca qui

Fonte notizia: sito web Ministro della Gioventù

Pubblicato il 11 luglio 2011