Eventi

Torna dopo due anni di pausa il premio giornalistico Gabriele Capelli

Pubblicato da l.calugi il 23 maggio 2011

Ritorna il premio giornalistico Gabriele Capelli, dopo una pausa durata due anni. Questa sesta edizione, pur mantenendo il suo carattere annuale, sarà, per la prima volta, articolata in due sezioni, “Lavori testuali” e “Servizi Audio Visivi”; per ciascuna sezione il giornalista vincitore riceverà in premio una somma pari a 3mila euro. Il premio, dopo due anni di interruzione, riprende quest’anno aggiornato, con lo scopo di incoraggiare la formazione e riconoscere l’attività di giovani giornalisti con meno di 35 anni di età, impegnati nella realtà dei media della carta stampata, ma anche sul web, su radio e televisioni in Toscana. Nel ricordo del collega scomparso nel 2004, che ha dedicato gran parte della propria attività ai giovani, “fornendo loro non solo un limpido esempio di impegno professionale, di passione civile e di rigore morale, ma anche aiutandoli costantemente nell’approccio alla professione, incoraggiandoli nel momento delle scelte e sostenendoli e valorizzandoli nello sviluppo della carriera” ha ricordato stamani la sua compagna Peggy Haines Capelli nel corso della conferenza stampa a Palazzo Strozzi Sacrati, cui hanno partecipato anche il presidente dell’Associazione Stampa Toscana, Paolo Ciampi, e il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Toscana, Carlo Bartoli.

“Premiare le forze nuove dell´informazione, quei giovani che nonostante tutto si sono impegnati nel difficile compito di dare testimonianza di quanto accade intorno a noi, rappresenta un segnale e un investimento indispensabile in un momento come l’attuale, segnato da una crisi non solo economica , ma anche culturale e morale – ha affermato l’assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti nel sottolineare l’apprezzamento della giunta regionale per l’iniziativa – Troppi gli esempi negativi, gli strumentalismi, gli asservimenti delle coscienze. Capelli è stato un maestro, e non solo sul piano professionale; il suo è stato l’esempio di un uomo e di un giornalista che non ha mai rinunciato alle proprie idee nel rispetto delle garanzie e dei doveri della professione. E’ stata questa la lezione che ha trasmesso alle leve di giovani che con lui sono state in contatto in redazione imparando a fare informazione.Una lezione che sin da quando è nato, per la volontà di chi aveva lavorato con lui e gli aveva voluto bene, questo premio ha voluto recuperare per tenerla viva; attraverso il riconoscimento a esperienze che si muovono a partire dal rigore e dall’impegno per aiutare noi cittadini a capire meglio quanto accade giorno dopo giorno coltivando la nostra capacità di giudizio”.

Il bando invita a partecipare autori di articoli, inchieste relative alla Toscana pubblicate su quotidiani, periodici cartacei, testate on-line o blog o social network, ma anche giornalisti che curano servizi giornalistici, reportage e/o inchieste televisive e/o radiofoniche, inerenti la Toscana, trasmessi su canali televisivi regionali, in chiaro, in digitale terreste, satellitari, via radio e web nell’anno in corso. Possono parteicpare giovani che svolgono attività giornalistica (pubblicisti, praticanti e professionisti iscritti all’Ordine dei Giornalisti della Toscana, nonché altri collaboratori a vario titolo di quotidiani e periodici toscani) e che alla scadenza del bando (31.12.2011) non abbiano compiuto 35 anni. Possono concorrere anche coloro che hanno ricevuto una menzione in precedenti edizioni del premio. Per partecipare i colleghi dovranno presentare articoli o materiale video realizzato nel corso dell’anno solare 2011. I lavori in concorso dovranno pervenire all’Associazione Stampa con consegna personale, per posta (via dei Medici 2, 50123 Firenze) o inviati per e-mail all’indirizzo premiocapelli@assostampa.org, entro e non oltre il 15 gennaio 2012. La giuria, quest’anno per la prima volta, dovrà valutare lavori giornalistici realizzati per i diversi media in concorso, con criteri di valutazione ispirati a fattori di utilità e importanza della notizia, capacità investigativa e di approfondimento, obiettività e rispetto dei principi deontologici, ricerca di informazioni, risorse personali, completezza dei dati, qualità espressiva, capacità di catturare e mantenere l’interesse del lettore, originalità. La giuria, il cui parere è insindacabile, è composta da 7 membri: Giuliano Giubilei, Susanna Cressati, Mario Fortini, Sara Mamone, Piero Benassai, Pino Rea e Piero Nacci. Per maggiori dettagli ed informazioni e per scaricare il bando in originale e le domande di partecipazione è necessario consultare il sito www.assostampa.org/presentazione.html.

Comunicato stampa di Dario Rossi, Toscana Notizie

Pubblicato il 23 maggio 2011