RacCORTI Sociali: piccoli film per grandi idee

Pubblicato da a.freschi il 17 maggio 2011

La narrazione audiovisiva al servizio del bene comune: storie, idee, emozioni esperienze: torna anche quest’anno RacCORTI Sociali, concorso di cortometraggi dedicato specificatamente alla produzione audiovisiva legata al “vissuto sociale”, alla solidiarieta’ e alla vita del volontariato sul territorio toscano. Promosso da Cesvot e da Aiart – Associazione Spettatori Onlus – Delegazione di Pisa, si avvale della collaborazione della Fondazione Sistema Toscana – Mediateca Regionale. L’iniziativa fa parte del programma della Manifestazione della Regione Toscana “50 giorni di Cinema Internazionale a Firenze”.

Il monte premi
Il monte premi consiste in attrezzature e materiale audiovisivo per un valore complessivo di euro 6.000,00.

Modalità
Le opere non devono superare i cinque minuti (titoli di testa e di coda compresi) e, se prevista, devono avere la colonna sonora originale. Un elenco di musicisti disponibili a collaborare è consultabile sul sito del Festival.

Termini
La scadenza per l’invio delle opere e del materiale allegato è fissata per il prossimo 10 ottobre. La partecipazione è gratuita.

Proiezioni e premiazione

La proiezione e la premiazione dei cortometraggi si svolgeranno domenica pomeriggio, 20 novembre, al Cinema Odeon, Piazza Strozzi, Firenze.

Cos’è RacCORTI Sociali

RacCORTI Sociali è l’evento speciale della IV edizione di RacCORTI TOSCANI, festival biennale che raccoglie, archivia, seleziona e premia cortometraggi che raccontano la Toscana e il suo territorio sotto tutti gli aspetti. RacCORTI Sociali è un concorso di cortometraggi dedicato specificatamente alla produzione audiovisiva legata al “vissuto sociale”, alla solidiarieta’ e alla vita del volontariato sul territorio toscano. Il tema: La cultura della solidarietà e del volontariato in Toscana: i valori, le pratiche, i protagonisti Nasce dalla convinzione che i corti siano la nuova scommessa della comunicazione sociale: format originali che coniugano creatività e capacità di documentazione, un linguaggio giovane, adatto ad appassionare le nuove generazioni, a coinvolgerle nei problemi e nella vita del volontariato.

Un po’ di storia – IL SOCIALE E IL VOLONTARIATO, un fattore di crescita di RacCORTI Toscani

Il Festival RacCORTI Toscani, nato nel 2004, ha dedicato fin dall’inizio uno sguardo attento alle tematiche inerenti il mondo del volontariato, gli aspetti sociali e le relazioni di genere. Circa l’80% dei lavori facenti parte dell’Archivio delle prime tre edizioni già concluse affrontano temi sociali.

In particolare una delle novità della terza edizione è stata la partecipazione diretta del mondo del volontariato, a cui è stata dedicata una sezione speciale. Il Centro Nazionale per il Volontariato ha messo in palio un premio per il miglior cortometraggio sul tema del volontariato. E’ stata presente la Delegazione territoriale del CESVOT di Pisa con premi speciali per i RacCORTI Pisani.
Gli incoraggianti risultati raggiunti, ci hanno spinto a inaugurare nel 2009 la IV edizione con un evento speciale dedicato interamente ad approfondire queste tematiche. Insieme al CESVOT – Centro Servizi per il volontariato della Toscana, si è deciso di orientare direttamente l’obbiettivo dei filmmakers e il loro interesse artistico verso il sociale e il volontariato, per raccontarlo in cinque minuti e con una colonna sonora originale. In tal modo si creerà anche l’opportunità per le Associazioni di volontariato di presentare e diffondere il proprio lavoro e le proprie caratteristiche, le situazioni di disagio e le storie connesse, nel circuito delle proiezioni del festival sul territorio, in televisione e su internet; di entrare a far parte di un archivio di testimonianze sul vissuto e sull’impegno del volontariato nel territorio, per mettere a fuoco problemi, proporre nuove idee, nuovi interessi e attenzioni, da poter utilizzare per una didattica dell’audiovisivo, per la visibilità del Volontariato e per le attività di comunicazione, promozione sociale e di conoscenza reciproca dell’operato e della storia delle Associazioni.

Le opere facenti parte dell’Archivio sono creazioni originali realizzate per il Festival, e si prestano a vari utilizzi per la loro specificità ed autenticità: raccolte in DVD video, incontri di approfondimento con proiezioni, retrospettive e mostre tematiche creazione di occasioni di scambio fra i vari territori per attivare una conoscenza reciproca delle diverse realtà.

Per info, scaricare Depliant – Regolamento 2011 – Modulo di iscrizione – Liberatoria vai sul sito del concorso www.raccorti.it oppure scrivi a raccorti@gmail.com

Fonte: www.raccorti.it

Pubblicato il 17 maggio 2011