Festival d’Europa 2011: a Firenze dal 6 al 10 maggio 2011

Pubblicato da l.calugi il 18 aprile 2011

Il Parlamento europeo, la Commissione europea e il Dipartimento per le Politiche Comunitarie in collaborazione con il Ministero Affari Esteri partecipano al Festival d’Europa 2011 ideato e promosso dall’Istituto Universitario Europeo. L’Ufficio d’informazione in Italia del Parlamento europeo, la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, il Dipartimento per le politiche comunitarie e il MAE sono partner organizzativi del Festival d’Europa che dal 6 al 10 maggio 2011 prossimi celebrerà a Firenze lo spirito d’integrazione europea. Le istituzioni partecipano attivamente alla concezione del programma del Festival attraverso la formula consolidata del Partenariato di gestione, che mira ad attuare una strategia integrata di comunicazione dell’Europa in Italia rivolta ai cittadini.

I tre partner avranno a disposizione una vasta area espositiva interamente dedicata ai cittadini di ogni età per raccogliere informazioni e assistere ad eventi di approfondimento su programmi, diritti e opportunità nell’Unione. All’interno di questo spazio saranno allestiti dei desk informativi gestiti dalle principali reti italiane di informazione sull’UE.

Una sezione speciale sarà riservata alla scuola. Agli studenti dagli 8 ai 18 anni sarà dedicato lo Spazio Europa, un progetto multimediale che contribuisce all’informazione, alla formazione e alla partecipazione dei giovani cittadini al dialogo sull’ Europa, con un originale percorso edu-creativo di apprendimento. Agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie sarà invece rivolto l’evento di presentazione del progetto “Europa = Noi”.

Una serie di eventi con il coinvolgimento di Deputati europei, rappresentanti della Commissione europea e del Governo italiano, cittadini, società civile e settori della vita economica del Paese avranno come filo conduttore l’Anno europeo del volontariato.

Le sette iniziative faro della strategia dell’Unione europea per una crescita  intelligente, sostenibile e inclusiva (“Europa 2020″) saranno al centro di una serie di presentazioni al pubblico e workshop di approfondimento con esperti e rappresentanti istituzionali.

Contesto
Il Partenariato di gestione è stato costituito in Italia nel 2008 al fine di attuare la strategia di informazione e di comunicazione dell’Unione europea attraverso piani d’informazione annuali adottati congiuntamente da Commissione europea, Parlamento europeo e Dipartimento Politiche Comunitarie della Presidenza del Consiglio, in collaborazione con il Ministero Affari Esteri.

Il Festival
Tutti conoscono Firenze per l’arte, la cultura ed il ruolo che ha avuto nel promuovere un vasto rinnovamento culturale nel quattordicesimo e quindicesimo secolo. Pochi la conoscono per un aspetto certamente minore, ma significativo: a Firenze si continua a riflettere sul futuro dell’Europa. Il capoluogo toscano ospita infatti l’ Istituto Universitario Europeo (IUE), l’unica struttura accademica fondata dai Paesi membri della Comunità europea, che ha fra i propri compiti quella di fornire un contributo intellettuale al processo di integrazione europea.

L’ IUE ha deciso di valorizzare questi aspetti organizzando un evento biennale denominato “Festival dell’Europa”, sviluppato su più livelli:

  • Una “Conferenza sullo Stato dell’Unione (UE), che si articolerà in diverse sezioni dedicate ai principali temi di competenza dell’UE. La prima parte sarà dedicata ai temi istituzionali e verrà seguita da una sessione variabile negli anni focalizzata sui temi di maggiore attualità del momento.

Per l’edizione 2011 la prima giornata della Conferenza sarà dedicata a temi istituzionali, come l’Europa dopo Lisbona e il ruolo dell’Europa nel mondo globalizzato. La seconda ed ultima giornata tratterà i temi economici: la sessione della mattina si concentrerà sull’Euro e la governance economica globale; quella del pomeriggio, su crescita, occupazione e stabilità finanziaria internazionale dopo la crisi. Alla Conferenza internazionale parteciperanno i principali decision makers europei (Commissari, Ministri di vari paesi UE, giornalisti, accademici).

Al momento, hanno già confermato la loro presenza il Presidente della Commissione José Manuel Barroso, il Presidente del Parlamento Europeo Jerzy Buzek, il Ministro degli Esteri italiano Franco Frattini, il Vice Presidente della Commissione Antonio Tajani, l’Alto Commissario Catherine Ashton e Lorenzo Bini Smaghi della Banca Centrale Europea.

  • Un fitto calendario di eventi collaterali di divulgazione dell’UE al grande pubblico, che si pongono lo scopo di trasformare Firenze in un laboratorio creativo e di comunicazione per la diffusione della conoscenza dell’Europa fra i cittadini. Fra le iniziative rientrano:
  • Mostre, spazi di incontro, dibattiti, seminari e concorsi su temi europei
  • Attività culturali e didattiche rivolte agli studenti e a tutta la cittadinanza, che si terranno nei luoghi chiave della città
  • Lezioni sui temi dell’Unione Europea che gli studenti dell’Università di Firenze e dell’IUE terranno ai ragazzi delle scuole superiori
  • Spettacoli, concerti, opere teatrali dedicate al Festival dell’Europa
  • Rassegne cinematografiche
  • “Notte blu” dedicata all’UE
  • Lancio italiano del programma della Commissione Europea “Youth on the Move”
  • L’organizzazione L’evento è stato ideato dall’Istituto, ma viene gestito in stretta collaborazione con le Autorità locali.

L’Organizzazione
E’ stato quindi costituito un Comitato organizzativo, presieduto dal Sindaco di Firenze Matteo Renzi, e composto da Istituto Universitario Europeo, Commissione Europea, Parlamento Europeo, Governo Italiano (Dipartimento Politiche Comunitarie), Comune di Firenze, Provincia di Firenze, Camera di Commercio di Firenze, Università degli Studi di Firenze, Agenzia LLP e YOUTH in ACTION.

I contatti
Massimo Palumbo (Parlamento europeo)
Emilio Dalmonte (Commissione europea)
Massimo Persotti (Dipartimento politiche comunitarie)

Scarica l’allegato pdf “L’Europa va a Firenze”

Per maggiori informazioni su progetto e programma, sostenitori e partner, info generali:
www.festivaldeuropa.eu

Fonte: sito web Festival d’Europa/area stampa/comunicati stampa

Pubblicato il 18 aprile 2011