Finanziamento di progetti di mobilità settoriale: seconda chiamata del bando

Pubblicato da a.freschi il 28 marzo 2011

E’  stato recentemente approvato il nuovo avviso pubblico per il finanziamento di progetti di mobilità settoriale (seconda chiamata del bando). I progetti possono essere presentati a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul Burt con cadenza bimestrale fino al 31/12/2011. Il bando sarà pubblicato sul Burt n.13 del 30 marzo 2011- parte III. La Regione Toscana con questo bando finanzia, attraverso il Por Fse 2007-2013, progetti di cooperazione e mobilità internazionale, individuale e di gruppo, con la finalità di favorire la crescita professionale dei soggetti impegnati in settori o ambiti produttivi a vocazione transnazionale: il turismo sostenibile, la ristorazione, la ricettività turistica, la cantieristica navale da diporto e la logistica portuale, l’energia e ambiente, il manifatturiero.

Possono presentare i progetti

– singolo soggetto:  a) organismi rappresentativi del mondo sindacale e datoriale; b) centri servizi alle imprese con il coinvolgimento di almeno n. 4 imprese

– soggetti in forma aggregata: a) associazione temporanea di imprese o di scopo (ATI/ATS) costituita da imprese e parti sociali o da costituire a finanziamento approvato. In questo caso i soggetti attuatori devono dichiarare l’intenzione di costituire l’associazione ed indicare il capofila sin dal momento della presentazione del progetto; b) rete di imprese formalizzata a mezzo di “contratto di rete”, ai sensi dell’art.3 comma 4 ter della legge 9.4.2009, n.33, così come  modificato dalla legge 23.7.2009, n.99.

Le azioni che dovranno essere incluse nella seconda sezione del progetto, sono

1) azioni di cooperazione tra imprese aventi per oggetto iniziative di partneriato, oppure di benchmarking o scambio di informazioni e l’offerta di work experiences a favore dei target di cui ai successivi punti 3 e 4. Tali azioni possono prevedere incontri tra rappresentanti delle imprese realizzati attraverso visite o seminari.

2) azioni di cooperazione tra parti sociali aventi per oggetto lo scambio di buone pratiche concernenti le politiche di sviluppo economico e la gestione delle relazioni sindacali nel settore interessato. Tali azioni possono prevedere incontri tra rappresentanti delle organizzazioni interessate realizzati attraverso visite o seminari.

3) azioni di mobilità a favore di laureati e studenti universitari interessati a realizzare esperienze di lavoro all’estero, da svolgere in imprese appartenenti o direttamente connesse all’ambito produttivo interessato. Tali azioni debbono prevedere un periodo non inferiore ai 3 mesi.

4) azioni di mobilità a favore di diplomati in cerca di occupazione, apprendisti o studenti delle scuole superiori per lo svolgimento di esperienze di lavoro all’estero della durata non inferiore alle 4 settimane.

I destinatari finali

a) imprenditori e dipendenti di piccole e medie imprese insediate nel territorio toscano interessate a stabilire rapporti di partenariato con altre imprese straniere.

b) parti sociali impegnate nella realizzazione di scambi di buone pratiche concernenti la gestione delle politiche e delle relazioni sindacali del settore o ambito interessato.

c) laureati e studenti universitari interessati a svolgere esperienze di lavoro all’estero preferibilmente nelle imprese partner o comunque presso gli attori dell’ambito produttivo interessato.

d) diplomati e diplomati in possesso di qualifica in cerca di occupazione, apprendisti e studenti in età superiore ai 16 anni interessati a svolgere esperienze di lavoro all’estero preferibilmente nelle imprese partner o comunque presso gli attori dell’ambito produttivo interessato.

Per tutti i dettagli consultare la documentazione e modulistica: bando, domanda di candidatura e dichiarazioni, formulario di candidatura, scheda finanziaria, tabella costi unitari, lettera di intenti e dichiarazione di reciprocità.

Seconda chiamata di progetti

Con decreto dirigenziale n. 928 del 10 marzo 2011 è stato approvato il nuovo avviso pubblico per il finanziamento di progetti di mobilità settoriale.
Scadenza
: i progetti possono essere presentati a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul BURT dell’avviso (BURT n.13 del 30/03/2011- Parte III) con cadenza bimestrale fino al 31/12/2011

Pubblicato il 28 marzo 2011